162
Derby a due facce. Dopo lo slogan "testa alta e giocare" di Giampaolo in contrapposizione al motto di Conte ("Testa bassa e pedalare"), il Milan apre le porte di Milanello ai tifosi a differenza dell'Inter che si allena a porte chiuse a Lugano e ha escluso le tv locali alla presentazione ufficiale del nuovo allenatore in conferenza stampa. 

Grande entusiasmo con oltre tremila tifosi rossoneri presenti al raduno e una piccola-grande macchia: come si legge sulla Gazzetta dello Sport, ieri nella delegazione della Curva Sud entrata a Milanello per recuperare gli striscioni c'era anche Luca Lucci, il capo ultrà pregiudicato. Arrestato nel maggio del 2018 per spaccio in concorso, a fine giugno la Polizia di Stato gli ha sequestrato beni per circa un milione di euro: un complesso immobiliare di due piani con autorimessa e la gestione di un bar, storico ritrovo degli ultras rossoneri. Lo scorso dicembre scorso destarono molte polemiche alcune foto che ritraevano Lucci e il ministro dell'Interno, Matteo Salvini alla festa per i 50 anni della Curva Sud.