Tutti coloro che sono nati negli anni 90' ricordano con piacere un film di fantascienza che si sposa alla perfezione con lo sport del basket, interpretato alla perfezione dal cestista più forte di sempre, Michael 'Air' Jordan, il quale si unisce a Bugs Bunny e ai suoi amici Looney Toones per sconfiggere gli alieni Monster in una partita di pallacanestro, dopo che questi ultimi rubano il talento dei migliori giocatori dell'NBA dell'epoca. Quello che avviene il 30 dicembre del 1992 a Milano invece non è un film, ma ricorda il lungometraggio di Joe Pytka, che uscirà solamente sei anni dopo: una selezione di stelle del calcio internazionali, denominate 'Christmas Star' in occasione del periodo natalizio nel quale si tiene la sfida, affrontano il Milan di Fabio Capello, una delle squadre più forti di sempre, chiamata per questo 'Milan degli Invincibili'.

COME NASCE L'IDEA - Qualche mese prima infatti, in occasione del Natale, nasce l'idea di disputare, in concomitanza delle feste e delle pause dai vari campionati, un'amichevole con fini di beneficenza, tra una selezione di campioni stranieri, alcuni provenienti anche dalla Serie A italiana, e la squadra più forte del momento, il Milan di Fabio Capello. Le Christmas Star, allenate dallo svedese Nils Liedholm, arrivano dunque allo Stadio Giuseppe Meazza per una partita sensazionale, che richiama anche una notevole cornice di pubblico. La proposta fu proprio di Silvio Berlusconi e della dirigenza rossonera, con l'idea di aiutare i più bisognosi, in una sorta di 'Partita del Cuore' reale.

BENEFICENZA PER LA SOMALIA - I beneficiari dell’incasso di quella sfida furono gli abitanti della Somalia, paese africano distrutto da una sanguinosa guerra civile per la successione al dittatore Siad Barre, in carica dal 1969. A San Siro, il 30 dicembre, affluirono tantissime persone, anche grazie ai biglietti a prezzi popolari, appena mille lire, e sotto l'organizzazione della Motta, sponsor del Milan, che rimborsò a tutti i calciatori le spese per il viaggio, regalando poi ad ognuno un orologio Cartier e un set da televisione. Nonostante la diretta su Italia 1, l'incasso superò quota 280 milioni di lire, che furono inviati sotto forma di generi alimentari nel Corno d'Africa.

COME ANDO' IL MATCH - La partita fu vinta per 4-2 dalla squadra rossonera, che per i primi 45' prestò i proprio stranieri ai rivali: il primo tempo si chiuse sull 1-0 per le Christmas Star, grazie alla rete dell'attaccante francese Papin su assist di Savicevic. Nella ripresa il Diavolo, rinfrancato dal ritorno dei propri giocatori, fece suo il match: segnarono Evani, Massaro, prima del pari del parmense Berti, che fu vanificato dalle ulteriori reti di Massaro e Serena. Il Milan degli 'Invincibili' non poteva perdere nemmeno in amichevole. L'esperimento ebbe talmente successo che fu reiterato nei due anni seguenti, con gli incassi devoluti a Telethon. Ma vediamo le due formazioni, ricche di sorprese e chicche, e che fine hanno fatto i protagonisti di quella mitica prima sfida. 

CHE FINE HANNO FATTO?

Milan:

S. ROSSI:
si è ritirato dal mondo del calcio, gestisce una tabaccheria a Cesena.

CUDICINI: preparatore dei portieri della nazionale Under-21 irlandese, oltre che ambasciatore ed assistente del Chelsea.

TASSOTTI: vice allenatore della nazionale ucraina.

GAMBARO: opinionista televisivo.

DE NAPOLI: si occupa di vino ed enoteche.

NAVA: tecnico dei Giovanissimi regionali A del Milan.

BARESI: brand ambassador del nuovo Milan di proprietà cinese.

LENTINI: gestisce una sala da biliardo a Carmagnola (TO).

DONADONI: allenatore del Bologna Donadoni.

SIMONE: tecnico del Club Africain, squadra della prima divisione tunisina.

ALBERTINI: dirigente sportivo per la Federazione.

EVANI: assistente allenatore della nazionale italiana e commissario tecnico ad interim della nazionale italiana Under 21

MASSARO: collaboratore del Milan.

ALL.CAPELLO: allenatore dello Jiangsu Suning, in Cina.


Christmas Star;

TAFFAREL:
preparatore dei portieri del Galatasaray.

SIVEBAEK: procuratore sportivo.

DUBOVSKI: deceduto in seguito a una caduta in un fiume dell'isola thailandese di Koh Samui.

BLANC: allenatore attualmente svincolato.

PANADIC: allenatore dell'Istria, in Croazia.

BOBAN: vicesegretario generale della FIFA

GINOLA: si sta riprendendo dopo alcuni seri problemi al cuore.

ROSENTHAL: procuratore sportivo.

GERMAIN: direttore sportivo dell'US Orléans.

SABAU: allenatore attualmente svincolato.

SFORZA: allenatore attualmente svincolato.

BERTI: opinionista televisivo.

SAVICEVIC: presidente della Federcalcio montenegrina. 

HAGI: tecnico e proprietario del Viitorul Costanza.

RIJKAARD: si è ritirato dalla carriera di allenatore.

SAMMER: ex allenatore e direttore sportivo, ritiratosi per motivi di salute.

PAPIN: allenatore attualmente svincolato.

ELBER: ambasciatore del Bayern Monaco.

OLIVEIRA: tecnico del Muravera, nei dilettanti sardi.

GULLIT: vice allenatore dell'Olanda.

DETARI: allenatore attualmente svincolato.

CARECA: opinionista televisivo.

SUKER: dirigente sportivo croato

RADUCIOIU: allenatore attualmente svincolato.

ALL. LIEDHOLM: è deceduto nel 2007.

@AleDigio89