8
Quando ti soprannominano "Love" per le tue imprese è un buon segno: se poi l'appellativo è riferito non a quanto hai fatto in campo, seppur con una carriera di tutto rispetto, ma alle gesta compiute in ambito amoroso, allora sei pronto a entrare di diritto nel novero degli immortali. Tutto questo è Vagner Silva de Souza, meglio noto appunto come Vagner Love​, per quanto capace di combinare nelle camere da letto delle tifose e delle groupie. 

IL 'DON GIOVANNI' CHE VINCEVA TUTTO  - Ah, c'è anche dell'altro: il classe 1984 di Rio de Janeiro è anche, con 85 reti messe a segno, il miglior marcatore straniero della storia del campionato russo e con il CSKA Mosca ha vinto tre campionati, sei coppe nazionali, quattro Supercoppe e la Coppa Uefa nella stagione 2004/2005. Con la maglia della nazionale brasiliana invece ha conquistato due edizioni della Coppa America, Mica male, per essere solo un "Don Giovanni".

LE TRECCINE COLORATE E IL SOPRANNOME 'LOVE' - Look pittoresco caratterizzato dalle iconiche treccine colorate, spesso rosse o blu come la maglia del CSKA o verdeoro come quella della Selecao, è una prima o seconda punta agile e veloce, dal grande fiuto del gol e delle...donne, tanto che in patria decidono di chiamarlo "Love" accanto al nome originale: i brasiliani sono spesso originali con i soprannomi e lo dimostrano alla grande. 
LA UEFA COL CSKA E LE DUE COPPE AMERICA, MA AL MONACO...  - Dopo gli esordi nel Palmeiras, si trsferisce subito a Mosca, in Russia, dove trova una seconda casa, con uno stipendio da favola: decisivo per la storica conquista di un trofeo internazionale per la squadra dell'esercito russo, la Coppa Uefa, con la rete del 3-1 messa a segno contro lo Sporting Lisbona nella finale della stagione 2004/2005. Solo il primo di tanti trionfi e di una spola continua tra Brasile e Russia, con Flamengo e CSKA, prima di andare in Cina e di nuovo in patria, al Corinthians. Trascorre solo una stagione nei 5 top campionati d'Europa, con la maglia dei francesi del Monaco: non una grande esperienza, solo 4 gol in 12 presenze, prima di trasferirsi in Turchia con Alanyaspor e Besiktas, e in Kazakistan nel Qairat. Ma anche con il Brasile arrivano grandi soddisfazioni: dal 2003 al 2007 conquista due Coppe America.

IL DERBY DI CALCUTTA - E oggi, che fine ha fatto Vagner Love? E' ormai vicinissimo ad essere un nuovo giocatore dell'East Bengal, squadra ultima in classifica nella Super League indiana: l'ex gemello di Robinho vestirà a 37 anni la maglia del club indiano di Calcutta, che ha perso il derby cittadino a novembre contro il Mohun Bagan e che tornerà a giocare il derby fra poco più di due settimane. Per continuare a conquistare il mondo e, chissà, forse anche qualcos'altro...

@AleDigio89