15
Si chiude stasera alle 21 col posticipo della prima giornata di PREMIER LEAGUE il programma del calcio internazionale del fine settimana. Il "nuovo" Chelsea di Josè Mourinho risponde ai successi di Liverpool, Manchester City e Tottenham espugnando in rimonta per 3-1 il campo del neopromosso Burnley, nella sera del debutto di Diego Costa, Courtois e Fabregas con i Blues. Partenza agguerrita dei padroni di casa e sorprendente vantaggio firmato da Arfield con un gran destro dalla distanza (13'). Ci mettono poco Terry e compagni a reagire e prima arriva il pari firmato proprio dall'ex attaccante dell'Atletico Madrid con un comodo tap-in sotto porta, poi il vantaggio di Schurrle su fantastico assist di Fabregas. Prima dell'intervallo, Ivanovic chiude la gara sugli sviluppi di un corner; nella ripresa c'è spazio per il nuovo debutto con la maglia del Chelsea di Didier Drogba, al suo ritorno in Premier.


CLICCA QUI PER SEGUIRE IN DIRETTA LA PRIMA GIORNATA DI PREMIER LEAGUE


LE PARTITE DI DOMENICA - Si parte subito con il botto in PREMIER LEAGUE dopo il flop del Manchester United e le vittorie con brivido di Arsenal e Tottenham. Il Liverpool di Brendan Rodgers batte 2 a 1 ad Anfield il Southampton, "saccheggiato" in sede di mercato da parte dei Reds. Non è una partita facile per i vice campioni di Inghilterra, che vanno in vantaggio grazie al solito Sterling su fantastico lancio di Henderson, ma subiscono il pari di Clyne dopo una grandissima giocata di tacco del serbo Tadic, arrivato ai Saints dal Twente durante l'estate. Non c'è più Suarez, quindi ci pensa Sturridge a risolvere la contesa ad un quarto d'ora dalla fine, con un gol di rapina dopo una punizione battuta dalla destra.
Nel match delle 17.00 bene la squadra detentrice del trofeo, il Manchester City di Manuel Pellegrini che sconfigge a domicilio un Newcastle altamente rivoluzionato rispetto alla passata stagione e capace di mettere in seria difficoltà gli Sky Blues. Decidono le reti di Silva, imbeccato da uno splendido colpo di tacco di Dzeko, e del Kun Aguero nei minuti di recupero. Quella del St. James's Park non è stata però l'ultima emozione di questo primo turno di Premier League che vedrà il Chelsea di Mourinho completare il tabellone nella serata di lunedì in casa del Burnley.

Tre le partite in programma nella domenica della LIGUE 1.  Il Marsiglia del 'loco' Marcelo Bielsa perde in casa contro il Montpellier completamente ristrutturato dopo l'incredibile cavalcata che portò al titolo soltanto due stagioni fa: le reti per la squadra del presidente Nicollin sono messe a segno da Mounier e Sanson. Perde anche il Reims, dopo aver bloccato il Paris Saint Germain nel match d'apertura del campionato, in casa del Saint Etienne: tre a uno il parziale, con reti di Gradel, Monnet-Paquet ed Erding per il club della Loira, autorete di Perrin per il Reims. In serata, è ancora una volta il Monaco di Leonardo Jardim a chiudere il tabellone della giornata. Dopo la sconfitta per 2-1 contro il Lorient all'esordio, gli uomini guidati da Radamel Falcao (tornato al gol dopo 200 giorni nel corso della prima giornata) vengono sonoramente sconfitti per 4-1 sul campo del Bordeaux: monegaschi in vantaggio con Berbatov, ma poi subissati dai gol di Rolan (doppietta), Sala (rigore) e Khazri (rigore).

LE PARTITE DEL SABATO - Inizia la PREMIER LEAGUE: la prima giornata del campionato inglese regala subito match molto interessanti. Si parte alle 13.45 con il Manchester United che ospita lo Swansea. Van Gaal perde al debutto sulla panchina dei Red Devils: all'Old Trafford vincono i gallesi per 2-1 passando per primi in vantaggio con il coreano Ki Sung-Yeung, pareggia Rooney con una splendida rovesciata (159 gol con la maglia del Manchester United, tanti quanti quelli di Beckham, Cantona e Roy Keane messi assieme), decide l'islandese Sigurdsson.
Alle 16 ben cinque partite: il neo promosso Leicester (vicino all'acquisto di Cambiasso) pareggia 2-2 con l'Everton che proprio ieri ha perso la sua stella Ross Barkley: la mezz'ala dei Toffees dovrà stare fermo circa sei settimane. Il QPR di Redknapp perde in casa per 1-0 con l'Hull City: i londinesi, neo promossi, sono ancora impegnatissimi sul mercato con Taarabt in uscita e l'arrivo di un centrocampista (piace de Guzman, Lassana Diarra l'alternativa). Subito due derby di Londra alla prima giornata di Premier: il primo è quello tra West Ham e Totteham, match seguito anche dal direttore sportivo della Roma Walter Sabatini. Gli Spurs si impongono per 1-0, con una rete di Dier al 93'. Sullo 0-0, gli Hammers falliscono un rigore con Noble e le due squadre chiudono entrambe in dieci per le espulsioni di Naughton per il Tottenham (in occasione del rigore) e di Collins per il West Ham (doppia ammonizione). Chiude il quadro delle il 2-2 tra il West Bromwich Albion e il Sunderland degli italiani Mannone e Giaccherini.

Alle 18.30 debutta in Premier Alexis Sanchez con il suo Arsenal: l'altro derby odierno di Londra è quello che vede il Crystal Palace di scena all'Emirates Stadium, a due giorni dalle dimissioni di Tony Pulis. Vincono i Gunners per 2-1 in rimonta, con una rete di Ramsey al 91'. 

La seconda giornata di LIGUE 1 prosegue alle 17 con i campioni in carica del Psg impegnati contro i corsi del Bastia: i parigini si impongono agevolmente per 2-0, con le reti di Lucas e Cavani, nonostante l'infortunio all'anca che dopo un quarto d'ora costringe Ibrahimovic a lasciare il campo. Ottima la prestazione di Pastore, autore di numeri d'alta scuola. Dopo la gara, al rientro negli spogliatoi alcuni giocatori delle due squadre sono stati coinvolti in una rissa: a farne le spese è stato soprattutto Thiago Motta, che porta sul volto i segni di una testata, rifilatagli da Brandao. Durissimo il commento del presidente del Psg, Nasser Al-Khelaifi, ai microfoni di beIN SPORT: "E' una brutta notizia per il calcio francese. Thiago Motta al 90% ha il naso rotto second il medico. Non ho mai parlato dell'arbitro in questi anni, ma questa volta lo faccio. Deve sospendere Brandao a vita!".  In serata Lens-Guingamp 0-1, Lorient-Nizza 0-0, Metz-Nantes 1-1, Rennes-Evian 6-2 e Tolosa-Lione 2-1.

LA PARTITA DEL VENERDI' - Con l'anticipo delle 20.30 tra Caen e Lille ha preso il via la seconda giornata di Ligue 1. Gli ospiti ridimensionano i normanni, neo promossi e vera sorpresa della prima giornata (il Caen aveva vinto per 3-0 sul campo dell'Evian): finisce 0-1 per il Lille grazie al gol di Origi su rigore. L'attaccante belga, acquistato dal Liverpool e lasciato in prestito ai francesi, continua a essere decisivo dopo l'ottimo Mondiale disputato col suo Belgio.