1
Antonio Conte, allenatore del Chelsea, ha rilasciato alcune dichiarazioni alla stampa britannica, riportate da Sportmediaset, soffermandosi sulla sua posizione: "Io non sono come i miei predecessori. Io sono diverso. Il club deve giudicare il mio lavoro, ma io onestamente non temo di essere esonerato qualora dovessi perdere una partita. In passato, la società ha mandato via il tecnico dopo tre partite non positive. Ma non penso valga la stessa cosa per chiunque, perché cambia la persona e il tipo di lavoro. Pretendo molto da me stesso e questa è l'unica pressione che sento. Se sento la pressione da parte del club? Non la percepisco affatto." Nell'ultima partita di campionato, il Chelsea, ha vinto 4 a 2 contro il Watford faticando parecchio.