159
Prosegue anche nella stagione 2020-2021 l’appuntamento della nostra rubrica SOS Arbitri con Massimo Chiesa. L'ex arbitro internazionale, in esclusiva ai microfoni di Calciomercato.com, mette sotto la lente d'ingrandimento i principali casi da moviola di ciascuna giornata di Serie A, gli aspetti positivi (ove vi siano) e assegna i voti agli arbitri del massimo campionato italiano. Di seguito il riepilogo degli episodi contestati della 24a giornata di Serie A:


VOTI E GIUDIZI AGLI ARBITRI della 24a giornata (SENZA L’AUSILIO DEL VAR):

Bologna-Lazio: Giacomelli 6,5 (Var Massa). “Gara diretta bene da Giacomelli, impeccabile anche nei provvedimenti disciplinari presi. Dominguez al 16’ sgambetta Correa: il contatto c’è e il rigore concesso dall’arbitro è giusto”.

Crotone-Cagliari: Fabbri 6 (Var Di Bello). “Evidente il rigore assegnato dall’arbitro al Cagliari al 58’ per il fallo di Magallan ai danni di Pavoletti. Giusta l’espulsione per doppia ammonizione di Lykogiannis, ingenuo nel trattenere Ounas sul secondo giallo”.

Verona-Juventus: Maresca 6,5 (Var Banti). “Faraoni chiede un rigore per un leggero tocco subito da Chiesa: giusto lasciar proseguire e anche il Var è dello tesso avviso. Corretti i provvedimenti disciplinari presi”.

Inter-Genoa: Chiffi 6 (Var Mazzoleni). “Pomeriggio di grande tranquillità per Chiffi. Nessun episodio da moviola”.
Napoli-Benevento: Abisso 6 (Var Valeri). “Paga una grave svista del Var. La direzione di gara dell’arbitro Abisso è sufficiente, l’errore è della tecnologia. Il 2-0 del Napoli era infatti da annullare per il tocco di mano di Politano prima che il pallone termini in rete. Azione confusa e mani involontario difficile da vedere: per questo l’errore è principalmente del Var Valeri. Grande prova dell’assistente Galetto, impeccabile per tutta la durata del match. Corretto il doppio cartellino a Koulibaly nella ripresa”.

Roma-Milan: Guida 5,5 (Var Irrati). “Gara difficile, con diversi episodi spigolosi. Al 39’ Fazio a contatto con Calabria che va giù sulla linea dell’area. Per Guida ha toccato il pallone, ma il Var Irrati lo richiama e fa bene: il pestone è netto ed evidente, il rigore in favore del Milan corretto. Per la dinamica dell’azione, Guida si sarebbe dovuto porre il dubbio anche senza l’intervento del Var. All’80’ contatto Mikhitaryan-Theo: per il direttore di gara è fallo di attacco del giallorosso che però reclama un rigore e protesta prendendo un giallo. Troppo leggero il tocco dell’armeno, non falloso l’intervento di Theo: Guida doveva lasciar proseguire il gioco. Poco dopo, giusto lasciare proseguire sul contatto Karsdorp-Leao: troppo lieve per essere da calcio di rigore”.

Sampdoria-Atalanta: Marinelli 6 (Var Doveri). “Giusto non concedere i due rigori chiesti dall’Atalanta: al 13’ Augello copre il pallone prendendo posizione su Pasalic con un intervento di spalla; al 37’ il braccio di Yoshida che impatta il pallone su tacco di Maehle è attaccato al corpo. Direzione di gara pulita”.

Spezia-Parma: Orsato 7 (Var Pairetto). “Grande direzione di gara di Orsato, che ieri per la prima volta ha parlato in diretta televisiva di episodi discussi del presente e del passato”.

Udinese-Fiorentina: Volpi 6 (Var Manganiello). “Il gol di Nestorovski all’86’ è convalidato in diretta (giusta la chiamata dell’assistente Zingarelli) e poi confermato dal Var: il macedone sul cross dalla destra di De Paul è tenuto in gioco da Milenkovic”.