103
Prosegue anche nella stagione 2020-2021 l’appuntamento della nostra rubrica SOS Arbitri con Massimo Chiesa. L'ex arbitro internazionale, in esclusiva ai microfoni di Calciomercato.com, mette sotto la lente d'ingrandimento i principali casi da moviola di ciascuna giornata di Serie A, gli aspetti positivi (ove vi siano) e assegna i voti agli arbitri del massimo campionato italiano. Di seguito il riepilogo degli episodi contestati della 7a giornata di Serie A:


VOTI E GIUDIZI AGLI ARBITRI della 7a giornata (SENZA L’AUSILIO DEL VAR):

Atalanta-Inter
: Doveri 6 (Var Mariani). "Dirige con autorevolezza una gara dall'alto coefficiente di difficoltà. Nessun episodio dubbio, corrette anche le sanzioni disciplinari".

Benevento-Spezia: Aureliano 6 (Var Di Bello).

Bologna-Napoli: Pasqua 6,5 (Var Abisso). "Fa giocare tanto e fischia poco, metro di giudizio uniforme ben accettato dai giocatori in campo. Giusta la chiamata del Var Abisso sul mani di Osimhen che, avvenendo nell’immediatezza, annulla il raddoppio del Napoli al 49’ con Koulibaly".

Cagliari-Sampdoria: Ayroldi 6,5 (Var Manganiello). "Due gli episodi che non sono andati giù alla squadra ospite e in particolare a Ranieri. Al 38’ Augello atterra Nandez lanciato a rete: per Ayroldi è giallo, giusto l'intervento del Var Manganiello che al monitor gli mostra la chiara occasione da gol e il conseguente rosso diretto. Al 47’ Joao Pedro cade a terra dopo una spinta di Tonelli ai suoi danni: rigore corretto".
Genoa-Roma: Irrati 6,5 (Var Pairetto). "Direzione di gara senza sbavature dell'arbitro: le sue decisioni vengono sempre confermate dalla tecnologia".

Lazio-Juventus: Massa 6 (Var Mazzoleni). "Fa discutere un solo episodio del match dell'Olimpico. Al 74’ sulla punizione calciata da Luis Alberto, la palla colpisce Rabiot e poi il rimpallo è su Cristiano Ronaldo che saltando rischia aprendo il braccio sulla torsione. Le immagini non tolgono il dubbio sul punto di contatto (spalla o braccio), giusto lasciare proseguire l'azione".​

Milan-Verona: Guida 5,5 (Var Valeri). "Al 51’ Calhanoglu realizza il 2-2, ma sia il primo assistente Fiorito che il Var, dopo aver tracciato le linee, annullano per il fuorigioco del turco stesso. Al 65’ è da rigore solare il colpo di Lovato su Kessie in area. Al 90’ Calabria segna il 2-2, ma interviene il Var che richiama Guida al monitor. C’è un mani di Ibra e dunque è giusto annullare il gol. Va infatti ricordato che c’è la regola per cui qualsiasi tocco di mano che precede una rete nella sua immediatezza, la invalida".​

Parma-Fiorentina: La Penna 5,5 (Var Fabbri). "Eccessiva l'ammonizione per simulazione a Ribery. La spinta di Osorio c'era, ma non tale da determinare un calcio di rigore".

Sassuolo-Udinese: Abbattista 6 (Var Banti).

Torino-Crotone: Fourneau 6 (Var Di Paolo). "​Corrette entrambe le ammonizioni a Luperto per i falli su Belotti: l'espulsione è inevitabile".