136
Prosegue anche nella stagione 2018-2019 l’appuntamento della nostra rubrica SOS Arbitri con Massimo Chiesa. L'ex arbitro internazionale, in esclusiva ai microfoni di Calciomercato.com, mette sotto la lente d'ingrandimento i principali casi da moviola di ciascuna giornata di Serie A, gli aspetti positivi (ove vi siano) e assegna i voti agli arbitri del massimo campionato italiano. Di seguito il riepilogo degli episodi contestati nella tredicesima giornata di Serie A:

GLI ERRORI PIÙ GRAVI DEGLI ARBITRI (SENZA L’AUSILIO DEL VAR):

Bologna-Fiorentina: “Al 43’, il Bologna reclama un rigore: colpo di testa di Orsolini nell’area della Fiorentina, ma nell’azione c’è un contatto tra Hugo e Santander che sfugge a Di Bello”.

Inter-Frosinone: “Trattenuta evidente di Cassata ai danni di Gagliardini a inizio ripresa: Pairetto non ammonisce il centrocampista del Frosinone che, già ammonito nel primo tempo, avrebbe lasciato in 10 gli ospiti”.

Napoli-Chievo: “Callejon prende il tempo a Obi nell’area di rigore del Chievo, il nigeriano lo atterra con una spallata. Chiffi non interviene, il Var neanche”.

Udinese-Roma: “L’Udinese raddoppia con gol di Pussetto su assist di De Paul, ma interviene il Var”.

VAR SÌ:

Udinese-Roma: “Pussetto, infatti, si aggiusta il pallone col braccio prima di battere Mirante: giusto annullare la rete. Fondamentale in questo caso l’intervento del Var”. 

VAR NO

Bologna-Fiorentina: “Il Var non interviene, ma su Santander l’intervento era da calcio di rigore. Bologna penalizzato, manca un penalty”.

Inter-Frosinone: “Grave errore di Pairetto, che grazia Cassata. Perché il Var non è intervenuto? Il secondo giallo era netto con conseguente espulsione”. 

Napoli-Chievo: “Spallata irregolare di Obi su Callejon, era da sanzionare con un calcio di rigore in favore del Napoli. Anche qui, il Var non interviene come a Bologna”. 

I VOTI AGLI ARBITRI della tredicesima giornata (SENZA L’AUSILIO DEL VAR):

Bologna-Fiorentina: Di Bello 5 (Var Minelli).
Empoli-Atalanta: Manganiello 6,5 (Var Massa). “Colpo di testa di Caputo, Masiello intercetta col braccio destro: giusto concedere il rigore, il braccio è largo nonostante il difensore sia girato. Nella ripresa, corretta l’espulsione di Ilicic che manda platealmente a quel paese l’arbitro (che lo aveva appena ammonito”.
Genoa-Sampdoria: Doveri 7 (Var Mazzoleni). “Audero stende Piatek nell’area della Sampdoria: corretto il rigore per il Genoa con conseguente cartellino giallo al portiere”. 
Inter-Frosinone: Pairetto 5 (Var Mariani).
Juventus-Spal: La Penna 6 (Var Piccinini).
Lazio-Milan: Banti 7 (Var Irrati). “Gara diretta molto bene da Banti. Al 28’, giusto annullare la rete alla Lazio per fuorigioco sulla triangolazione tra Immobile e Milinkovic. Giusto assegnare l’1-0 al Milan, Calabria parte in posizione regolare prima di servire a Kessie l’assist per la rete. Ottima collaborazione di Banti con gli assistenti, soprattutto nel finale di gara. Abate al 42’ tocca il pallone involontariamente con la mano, la Lazio protesta, ma è giusto anche qui non intervenire”. 
Napoli-Chievo: Chiffi 5,5 (Var Nasca).
Parma-Sassuolo: Valeri 7 (Var Abisso). “Dirige molto bene la gara. Giusto il rigore per il Sassuolo per il fallo di Alves che viene correttamente ammonito. C’è poi un braccio di Gaston in area, ma prima il pallone tocca il ginocchio: giusto non concedere il rigore”.
Udinese-Roma: Fabbri 6 (Var Guida). “Pellegrini ha il possesso del pallone nell’area dell’Udinese e viene tamponato da Samir: l’arbitro lascia proseguire, la Roma protesta per il mancato fischio. Restano dubbi, episodio al limite”.