121
Prosegue anche nella stagione 2020-2021 l’appuntamento della nostra rubrica SOS Arbitri con Massimo Chiesa. L'ex arbitro internazionale, in esclusiva ai microfoni di Calciomercato.com, mette sotto la lente d'ingrandimento i principali casi da moviola di ciascuna giornata di Serie A, gli aspetti positivi (ove vi siano) e assegna i voti agli arbitri del massimo campionato italiano. Di seguito il riepilogo degli episodi contestati dell'11a giornata di Serie A:


VOTI E GIUDIZI AGLI ARBITRI dell'11a giornata (SENZA L’AUSILIO DEL VAR):

Atalanta-Fiorentina: Mariani 6 (Var Giacomelli).

Bologna-Roma: Calvarese 6 (Var Chiffi). "Giusto non espellere Dominguez per il fallo su Villar. L'arbitro in un primo momento estrae il rosso per il giocatore del Bologna, poi dopo aver rivisto al monitor l'episodio cambia la sua decisione: l'entrata è brutta, ma da ammonizione. Partita caratterizzata da tanti interventi del Var. Al limite l'intervento di Ibanez su Palacio nell'area di rigore della Roma: Calvarese è vicino e valuta non da rigore il contatto. Si tratta di una valutazione dell'arbitro, sicuramente non di un chiaro ed evidente errore".

Cagliari-Inter: Pasqua 6 (Var Doveri). "Qualche fischio sbagliato in una gara complessivamente difficile e gestita bene".

Crotone-Spezia: Giua 6 (Var Di Paolo).
Genoa-Juventus: Di Bello 6 (Var Valeri). "Sono netti entrambi i rigori assegnati alla Juventus. Prima per l’ingenuo Rovella che entra in scivolata su Cuadrado al 76’, poi per Perin che stende Morata (l'aveva chiaramente anticipato). Giusto anche il giallo per Rabiot a inizio partita: per l'arbitro ha colpito volontariamente il pallone - che poi è andato in rete - con la mano".

Lazio-Verona: Abisso 7,5 (Var Mazzoleni). "Proteste dei giocatori della Lazio per i due gol del Verona all’Olimpico. Nella prima rete, per un contrasto tra Milinkovic e Faraoni che precede il cross per Dimarco: è tutto regolare, entrambi i giocatori alzano la gamba. Sul gol di Tameze, il Var conferma le sensazioni dell’arbitro: Salcedo va sul pallone e non su Radu nel retropassaggio che poi sarà fatale alla Lazio. Da segnalare un paio di vantaggi concessi su duri falli, poi sanzionati in un secondo momento coi giusti provvedimenti disciplinari. Gara diretta molto bene".​

Milan-Parma: Fourneau 6,5 (Var Banti). "Prestazione  più che sufficiente quella di Fourneau​ a San Siro. Al 21’ Kessie va giù in un contrasto con Kurtic: giusto lasciar correre, non c’è nulla. Due minuti dopo gol annullato al Milan: Castillejo è in fuorigioco di poco sul tocco di Brahim Diaz. Chiamata quasi impossibile per l’assistente Valeriani e infatti è il Var Banti a ravvisare l’offside. ​Giusti i provvedimenti disciplinari del secondo tempo".

Napoli-Sampdoria: La Penna 6 (Var Nasca). "Insigne non commette fallo su Candreva nell'azione che porta al gol dell'1-1 di Lozano: bravo La Penna a lasciar proseguire il gioco".

Sassuolo-Benevento: Sozza 6 (Var Pairetto). "All'8' il Sassuolo passa in vantaggio con un tiro dagli undici metri concesso per un fallo di mano di Tuia, che tocca sul cross ravvicinato di Lopez: il braccio non è aderente al corpo o basso, seppur il difensore del Benevento si giri al momento di opporsi alla giocata dell'avversario. Giusta l'espulsione dopo la revisione al monitor per Haraslin dopo l'intervento su Letizia".

Torino-Udinese: Massa 5 (Var Irrati). "Diversi errori dell'arbitro, soprattutto per quanto riguarda i provvedimenti disciplinari. Ma il principale è sull'1-0 dell'Udinese di Pussetto. Prima, infatti, c'è un fallo netto di Walace su Meité non sanzionato dall'arbitro e nemmeno dal Var".