38
Prosegue anche nella stagione 2019-2020 l’appuntamento della nostra rubrica SOS Arbitri con Massimo Chiesa. L'ex arbitro internazionale, in esclusiva ai microfoni di Calciomercato.com, mette sotto la lente d'ingrandimento i principali casi da moviola di ciascuna giornata di Serie A, gli aspetti positivi (ove vi siano) e assegna i voti agli arbitri del massimo campionato italiano. Di seguito il riepilogo degli episodi contestati della 29a giornata di Serie A:



VOTI E GIUDIZI AGLI ARBITRI della 29a giornata (SENZA L’AUSILIO DEL VAR):

Torino-Lazio: Massa 6,5 (Var Nasca). “Giusto concedere il rigore su Belotti, così come sono corrette le ammonizioni di Immobile e Caicedo che erano diffidati e salteranno per squalifica la prossima gara contro il Milan. Direzione di gara positiva”.

Genoa-Juventus: Calvarese 6 (Var La Penna).

Bologna-Cagliari: Sacchi 5,5 (Var Giua). “Tomiyasu (già ammonito) ferma Lykogiannis poco prima dell’ingresso in area di rigore con un intervento in scivolata da dietro su cui l’arbitro non interviene: mancano il fallo e soprattutto il secondo giallo al difensore del Bologna”.

Inter-Brescia: Manganiello 6 (Var Mazzoleni). “Designazione fin troppo sicura per la partita. Corretto concedere il rigore all’Inter al 19’ per l’intervento di Mateju in ritardo su Moses”.
Fiorentina-Sassuolo: Chiffi 7 (Var Irrati). “Direzione di gara molto positiva. C’è soprattutto da segnalare una finezza dell’arbitro sul secondo gol del Sassuolo. Pezzella protesta nell’altra area per un presunto fallo subito, l’arbitro si volta verso il capitano viola e gli porge il fischietto. Un gesto di grandissima personalità di Chiffi. Corretto il rigore assegnato il precedenza al Sassuolo: Castrovilli viene anticipato da Djuricic e in tackle lo sgambetta”.

Verona-Parma: Valeri 6 (Var Piccinini). “Di Carmine cerca e trova il rigore con una frenata in area di rigore: ingenuo nel frangente Bruno Alves che non riesce a fermarsi”.

Lecce-Sampdoria: Rocchi 4,5 (Var Pasqua). “La gara viene gravemente pregiudicata da un errore del Var Pasqua e dell’arbitro Rocchi: al 15’ Donati spinge Bonazzoli che va a terra e il direttore di gara fischia il fallo del leccese. Una volta a terra, Bonazzoli colpisce sul volto l’avversario con un calcio che sembra intenzionale e non fortuito. Intervento folle e da rosso diretto, una mancata espulsione che grida vendetta. Giusti invece i tre rigori assegnati nel corso del match: il primo al 38’ per un fallo di Tachtsidis su Jankto, poi al 49’ per il piede a martello di Thorsby che colpisce il pallone e poi Saponara e il terzo per la scivolata di Paz su Depaoli”.

Spal-Milan: Mariani 5 (Var Pairetto). “Var decisivo al 37’ quando Calhanoglu segna su assist di Rebic, ma il croato è in fuorigioco prima del cross. Tecnologia che interviene anche al 43’, quando D’Alessandro con il piede alto colpisce con i tacchetti ad altezza tibia Theo Hernandez. Un arbitro come Mariani doveva espellere il giocatore della Spal senza l’ausilio del Var. Nel finale, mischie nell’area della Spal e qualche protesta dei giocatori del Milan, ma non ci sono presupposti per assegnare un rigore”.

Atalanta-Napoli: Doveri 7 (Var Orsato). “Ottimo Doveri, che si conferma il miglior arbitro stagionale fin qui. Grande continuità di prestazioni e le designazioni lo confermano. Gestione ottimale del match, chiuso con solo due ammoniti (entrambi nella ripresa)”.

Roma-Udinese: Guida 6,5 (Var Di Paolo). “Follia di Perotti: Guida espelle senza esitazioni il giocatore della Roma col rosso diretto e fa bene. Direzione di gara più che sufficiente dall’inizio alla fine”.