94
Prosegue anche nella stagione 2019-2020 l’appuntamento della nostra rubrica SOS Arbitri con Massimo Chiesa. L'ex arbitro internazionale, in esclusiva ai microfoni di Calciomercato.com, mette sotto la lente d'ingrandimento i principali casi da moviola di ciascuna giornata di Serie A, gli aspetti positivi (ove vi siano) e assegna i voti agli arbitri del massimo campionato italiano. Di seguito il riepilogo degli episodi contestati della 30a giornata di Serie A:



VOTI E GIUDIZI AGLI ARBITRI della 30a giornata (SENZA L’AUSILIO DEL VAR):

Juventus-Torino: Maresca 7 (Var Irrati). "Direzione di gara più che positiva: giusto il rigore concesso al Torino per il mani di De Ligt dopo la chiamata del Var; corrette anche le ammonizioni per lo stesso difensore e Dybala che erano diffidati e salteranno per squalifica il Milan". 

Sassuolo-Lecce: Massa 6,5 (Var Chiffi). "Contatto sulla linea dell'area di rigore tra Marlon e Babacar: scioglie il dubbio il Var, giusto il rigore concesso al Lecce".

Lazio-Milan: Calvarese 7 (Var Rocchi). "Ottima direzione di gara. ​Al 32’ Ibrahimovic trova il gol del 2-0 per il Milan ma, prima la segnalazione del secondo assistente Bindoni, poi il check del Var, vedono la sua posizione di fuorigioco: rete annullata. Un minuto dopo su cross di Saelemaekers, Radu ha la mano sinistra aperta in modo innaturale. Calvarese non ha dubbi e assegna il rigore per il Milan (corretto)".

Inter-Bologna: Pairetto 4 (Var Di Paolo). "Disastro totale di Pairetto. ​Al 41’ il primo giallo per Bastoni è corretto per il mani volontario. Al 51’ l’arbitro si perde un intervento di mano falloso di Denswil a metà campo: mancano sia il fischio che il giallo (Denswil era diffidato anche, ndr). Al 57’ l’episodio che cambia il match: Pairetto fischia un fallo a Soriano su Gagliardini e il giocatore del Bologna protesta. “Mi ha detto ‘sei scarso’”, la frase con cui l’arbitro ha giustificato il rosso diretto con la panchina di Mihajlovic. Si tratta di una situazione di carattere molto personale: il rosso a mio avviso è inopportuno. Eccessiva durezza di Pairetto, che poteva richiamare Soriano e ammonirlo. Al 62’, giusto il rigore assegnato all’Inter per il fallo di Dijks che sgambetta in area Candreva. Eccessivo anche il secondo giallo con conseguente espulsione per Bastoni: un errore fatto per provare a riequilibrare le cose dopo l’errato rosso a Soriano”.
Brescia-Verona: Piccinini 6 (Var Fabbri). 

Cagliari-Atalanta: La Penna 6,5 (Var Mariani). "​Al 12’ l'arbitro dopo la chiamata del Var vede un tocco di mano di Simeone che poi troverà il gol dopo l'assist di Nainggolan. La regola parla chiaro: il gol è da annullare, anche se resta un punto del protocollo da cambiare in futuro. Al 25’ rigore netto per la spinta di Carboni su Malinovskyi in area: secondo giallo per il difensore del Cagliari e conseguente espulsione corretta".

Parma-Fiorentina: Abisso 5 (Var Doveri). "Tre rigori per l'arbitro Abisso, di cui due lasciano parecchi dubbi. Il primo è netto per il fallo in ritardo di Gagliolo ai danni di Venuti. ​Molto dubbio il secondo al 31’: Darmian salta a vuoto e dietro di lui Pezzella colpisce di testa, la palla termina sul braccio del giocatore del Parma, che è in caduta e non può vedere l'avversario dietro. Dopo aver rivisto l'episodio al Var, l'arbitro assegna il rigore. Perché Doveri richiama Abisso? Non si tratta di un chiaro errore, il rigore è a dir poco generoso. ​Al 47’ il rigore per il Parma è ancora più discutibile. Contrasto aereo tra Pezzella e Kucka, col difensore viola che appoggia involontariamente il braccio sul volto dello slovacco. Ancora una volta, è Doveri a richiamare l'arbitro al Var per un rigore che non c'era".

Sampdoria-Spal: Giacomelli 6 (Var Guida).

Udinese-Genoa: Orsato 6 (Var Nasca). "Mezzo voto in meno per il rigore non visto in diretta nel finale. ​Netto contatto Zeegelaar-Biraschi, dopo aver rivisto l'episodio al Var l'arbitro non ha dubbi: è rigore per il Genoa".

Napoli-Roma: Rocchi 6,5 (Var Mazzoleni). "Rocchi riscatta l'errore in Lecce-Sampdoria con una prestazione più che sufficiente. ​Giusti i cartellini e anche le valutazioni degli episodi".