193
Federico Chiesa ha fatto una promessa alla Juventus. Molto precisa, da diverse settimane. Perché l'esterno della Nazionale è stato chiaro: se cambierà squadra, la sua assoluta priorità sarà bianconera. Chiesa ha già accettato il quinquennale proposto da Fabio Paratici: accordo totale anche sui bonus e i dettagli più particolari del contratto, la Juve e Chiesa erano andati nel profondo dell'intesa, un discorso molto concreto e avviato finché la famiglia Della Valle ha passato la mano a Rocco Commisso.


BARONE RILANCIA - Adesso lo scenario prevede un passaggio obbligato. Perché al rientro di Commisso a Firenze e quando tutta la dirigenza viola sarà completa anche ufficialmente (tornerà Pradé), ci sarà un incontro fissato da Joe Barone con Enrico Chiesa, papà di Federico che gestisce anche la carriera del figlio a livello manageriale. La Fiorentina gli dirà che vuole tenerlo almeno per un altro anno, pronta a rilanciare per un rinnovo contrattuale che Chiesa chiede da tempo, mettendo sul piatto un ruolo totale e centrale nel progetto viola. Insomma, Commisso e il suo braccio destro Barone faranno promesse importanti a Chiesa ma la risposta decisiva sarà quella del giocatore. Per questo la Juve si sente ancora forte, convinta che Federico possa lasciare Firenze. Commisso gioca tutte le sue carte. Dentro o fuori, molto presto.