Commenta per primo
Rolando Maran, tecnico del Chievo, ha parlato a Sky Sport dopo il pari nel derby col Verona: "Sicuramente aver tenuto il primato cittadino in classifica è un aspetto positivo, abbiamo provato a vincere soprattutto nella seconda parte e ci siamo andati vicini senza però riuscirci. La cosa buona è che ci abbiamo provato fino alla fine. Mi sono arrabbiato per aver preso gol da palla inattiva, anche se sapevamo che ci potevano mettere in difficoltà. Sono più arrabbiato per la mancata concessione del secondo rigore, per il resto dobbiamo essere soddisfatti della prestazione e del risultato. Continuiamo la nostra corsa verso un finale di stagione che ci vede protagonisti. Il campionato ha espresso i veri valori del Chievo, anche se poche volte siamo usciti con gli avversari che avessero da recriminare, mentre a noi è capitato più volte. Vuol dire che forse meritavamo qualche punto in più, però non dobbiamo dare la colpa a nessuno, ma dobbiamo solo migliorare. Verona è ambiziosa, fa piacere ricevere attenzioni da club più importanti per tradizione, però il Chievo è in A da tanti anni ed è ambizioso, intanto godiamoci questo momento e poi si penserà al futuro. Il fatto che molti club siano interessati al sottoscritto fa piacere. Il segreto del mio lavoro è la fase difensiva, però credo che questa squadra abbia giocato in maniera poco propositiva, invece chi ha visto le nostre partite sa che giochiamo sempre per vincere, poi siamo compatti e questo ha fatto sì che si subisse poco. È un valore aggiunto, però la squadra ha provato sempre a giocare, con le proprie caratteristiche. Qualche volta viene vista come un modo di affrontare le gare, noi siamo a non prendere gol, ma vogliamo farne".