Commenta per primo
Sampdoria-Chievo Verona 4-1

Sorrentino 6: incolpevole in occasione dei gol doriani. Forse parte in ritardo sulla conclusione – splendida – di Torreira. Compie anche un paio di buoni interventi.

Cacciatore 6,5: prende il tempo alla difesa doriana, e con un gran colpo di testa trafigge Viviano. Dalla sua parte ci sono Strinic e Linetty, due dei giocatori più in forma della Samp, ecco perchè il numero 29 gialloblù non si sgancia spesso in avanti.

Dainelli 5: soffre dal punto di vista fisico Zapata, quando deve prendere Quagliarella spesso viene mandato fuori posizione dai moivmenti del 27 blucerchiato. 

Tomovic 5: in difficoltà come il compagno di reparto contro gli interpreti offensivi doriani. La Samp scappa via spesso per vie centrali.

Gobbi 6: argina abbastanza bene la Samp sulla corsia mancina.  Come tutti i compagni, si perde alla distanza.

Castro 5,5: dalla sua parte c'è Strinic, e l'ex Napoli limita molto il raggio d'azione. Spesso viene raddoppiato dall'onnipresente Linetty. 

Radovanovic 6: compiti principalmente di rottura, perchè la costruzione è affidata a Birsa e agli esterni. Nonostante ciò, spesso è il serbo a dettare il primo passaggio in fase di impostazione. Soffre i fraseggi di Torreira, Linetty e Praet nel secondo tempo.

Bastien 6: rapido, vivace in avvio, procura qualche grattacapo alla linea difensiva doriana grazie alla sua corsa e ai suoi inserimenti. Cala fisicamente alla distanza, la sua prestazione nel complesso resta positiva.

(dal 75' Garritano s.v. entra quando la partita è ampiamente compromessa).

Birsa 6: funge da raccordo tra Radovanovic e l'attacco gialloblù, spesso facendosi trovare pronto al limite dell'area per cercare la conclusione in porta. Batte il corner da cui arriva il gol di Cacciatore.

Meggiorini 6: si crea la prima occasione per i gialloblù con una bella ripartenza, e poi la spreca malamente calciando a lato. E' una vecchia volpe, conosce il mestiere e la Serie A, ma aggirare la marcatura di Silvestre e Regini è estremamente difficile.

(dal 70' Pellissier 5,5: non riesce a cambiare l'inerzia del match).

Inglese 6: per poco non realizza il gol di giornata grazie ad una meraviglia in area che esce di poco. Vivace, bravo anche con i piedi e nel dribbling. Silvestre però in questo momento è uno dei difensori più difficili da affrontare dell'intera Serie A.


All. Maran 6: non fatevi ingannare dal risultato. Nel primo tempo, il Chievo tiene benissimo il campo, e avrebbe meritato decisamente qualcosa in più. Nella ripresa la Sampdoria sale in cattedra, e per i gialloblù non c'è partita. Ma la squadra veneta è organizzata, e ha un'idea di gioco.