186
Tutta colpa del signor Gabriele Gravina. L’ennesimo putiferio scatenatosi al termine di Milan-Juve di Coppa Italia altro non è se non il prodotto del “liberi tutti” autorizzato proprio dal presidente federale dopo la partita di campionato tra bianconeri e Fiorentina. Ricordate Commisso e il suo violento sfogo nei confronti dell’arbitraggio, infarcito dalle solite illazioni nei confronti della Juventus? In tanti ci saremmo aspettati un deferimento del presidente viola, con automatica apertura di un’indagine nei suoi confronti da parte della procura federale, ma Gravina stoppò tutto.

CONTINUA A LEGGERE SU ILBIANCONERO.COM