9
Capigliatura afro, piedi fatati. Si chiama Tahith Chong ed è l'ultimo talento pronto al grande salto con il Manchester United. Non lasciatevi ingannare dalla carta d'identità, che recita 1999 come anno di nascita, l'esterno d'attacco olandese sta facendo ottime cose nell'academy dei Red Devils tanto che Mourinho lo ha fatto seguire da vicino più volte dai suoi assistenti. E non è escluso che possa fargli fare l'esordio tra i big prima della fine della stagione. 



GARANZIA FEYENOORD - Nato il 4 dicembre del 1999 a Willemstad, a Curaçao, isola caraibica la cui nazionale, attualmente al 75esimo posto, è stata recentemente allenata da Kluivert, Chong si trasferisce giovanissimo in Olanda e a 10 anni entra a far parte del settore giovanile del Feyenoord, vincitore negli ultimi cinque anni del Rinus Michels Award, premio assegnato alla miglior academy d'Olanda. Esterno d'attacco di piede sinistro, in grado di giocare da seconda punta, è considerato uno dei migliori prodotti del calcio olandese degli ultimi 15 anni. Nonostante la forte presa di posizione di van Bronckhorst, allenatore della prima squadra del Feyenoord, Chong la scorsa estate ha scelto di emigrare in Inghilterra, per vestire la maglia del Manchester United.

CHE PARAGONI - Ha scelto i Red Devils, nonostante l'interesse concreto dell'Arsenal, nonostante il suo nome sia finito più volte sul taccuino degli scout dell'Inter, rimasti impressionati dalle sue prestazioni con De club van het volk, letteralmente il club del popolo. E proprio a due giocatori legati al club rosso di Manchester che è paragonato: Depay e soprattutto Cristiano Ronaldo, al quale ha ammesso di ispirarsi.