2
Il ricordo è vivo. Nella sua Reggio Emilia più che mai. Questa sera in Reggiana-Sudtirol, è stato ricordato Kobe Bryant, leggenda del basket, icona dello sport mondiale, modello per tutti i professionisti (molti, infatti, gli atleti che chiedevano aiuto). Ed è così che il Black Mamba scende in campo nel corso posticipo di Serie C.

Prima il minuto di silenzio. Poi, gli applausi al 24esimo minuto, con diversi striscioni sugli spalti: "Ciao Kobe, cuore reggiano", "Kobe e Gianna, la vostra Reggio non vi dimenticherà mai". Con tanti, tantissimi applausi per Kobe Bryant, con la partita che si interrompe, e i giocatori in campo che seguono il pubblico in un applauso che sa di saluto a una leggenda eterna.