11

Vince il Cile, come da pronostico. Ma con tanta, troppo fatica. La Roja centra l'obiettivo, batte l'Australia e raggiunge l'Olanda in vetta alla classifica del gruppo B, i segnali, però, sono tutt'altro che incoraggianti. Là davanti c'è l'imbarazzo della scelta, i due gol nei primi 15 minuti firmati Alexis Sanchez (per lui anche un assist) e Valdivia rendono l'idea di quanto sia letale l'arsenale offensivo a disposizione di Jorge Sampaoli, ma in difesa il ct cileno ha più di un motivo per sentirsi preoccupato. Passati i primi venti minuti di estasi, il Cile porta alla luce i suoi limiti, inizia a soffrire l'Australia, che torna in gara con il gol del solito Cahill e nella ripresa sfiora il pareggia in più di un'occasione. Nel recupero arriva la parola fine di Beausejour, che vale i tre punti. Prova sottotono di Vidal, recuperato all'ultimo dal problema al ginocchio. Il centrocampista al rientro dopo un mese e mezzo, esce dopo un'ora senza brillare e calcia una bottiglietta dal nervosismo.

CLICCA QUI PER IL CALENDARIO COMPLETO DI BRASILE 2014
 


 

Get Adobe Flash player