Commenta per primo

Visita questa mattina presso lo stand Arval, all'interno del Festival della creatività, per il sindaco di Firenze Matteo Renzi, che sotto il tendone allestito in piazza Annigoni ha potuto verificare di persona un simulatore aereo, realizzato dalla società 'Aereoporti di Firenze', che ha effettuato anche uno studio sulla nuova pista aerea che andrà costruita nei prossimi anni nella zona di Castello. Una questione che interessa anche il progetto Cittadella Viola, presentato nel settembre 2009 dai proprietari della Fiorentina, i fratelli Della Valle. Dallo studio, supervisionato dall'Enac e dall'Enav e, presentato alla Regione Toscana già da due anni, si evince che una pista 'parallela', ma anche 'divergente' o 'convergente' all'autostrada, non solo consentirebbe un minor numero di voli dirottati per il vento forte, ma ridurrebbe anche l'impatto acustico sui comuni limitrofi, da Quaracchi a Peretola, passando per Sesto Fiorentino. La Regione Toscana ha ora commissionato un nuovo studio sul tema all'Università di Firenze. Una volta terminati tali studi, la Regione effettuerà una variazione del Piano d'indirizzo territoriale, e studierà come costruire la nuova pista. La sensazione, alla luce degli studi effettuati dalla 'Aereoporto di Firenze', è che i dati che emergeranno dall'Università di Firenze non si discosteranno molto, quindi è molto probabile che alla fine la nuova pista parallela per l'aereoporto sarà costruita - come è da sempre la volontà di Matteo Renzi - parallela all'autostrada. Ciò permetterebbe di avere lo spazio, nella zona di Castello, non solo per l'adeguamento dell'aereoporto, ma anche per il termovalorizzatore, il parco e la Cittadella Viola.

'Oggi la pista aereoportuale è messa nella maniera più sbagliata possibile, ovvero fra Peretola, Quaracchi e Monte Morello - ha detto alla stampa il sindaco di Firenze -. La possibilità di metterla parallela all'autostrada sarebbe a mio avviso un passo in avanti significativo. Attendiamo su ciò una risposta della Regione Toscana, consapevoli che c'è poco tempo per poi modificare il Pit. Ci sono tante alternative per come collocare la pista, ma Enac ed Enav mi sembrano favorevoli all'ipotesi di collocarla parallela, in modo da consentire non solo benefici per i territori limitrofi ma anche di poter fare molte cose nella zona di Castello, dal Parco all'inceneritore fino alla Cittadella Viola'.