118
Bruno Labbadia non sarà il prossimo allenatore del Genoa. Il tecnico tedesco, arrivato ad un passo dall'approdo in rossoblù, avrebbe improvvisamente cambiato idea tanto da disdire il volo che domani avrebbe dovuto portarlo nel capoluogo ligure per firmare un triennale con il club più antico d'Italia. Un dietrofront clamoroso quello del 55enne assiano, dettato probabilmente dalla consapevolezza della gravità del compito che lo avrebbe atteso in Serie A

Al Genoa, dopo l'esonero di Andriy Shevchenko e la magra figura rimediata ieri sera a Firenze dal suo sostituto temporaneo Abduolaye Konko, non resta ora che guardarsi attorno alla ricerca di un profilo alternativo. Una situazione disperata che riporta d'attualità il possibile ritorno in sella di uno tra Rolando Maran (il favorito) e Davide Ballardini, i due tecnici ancora a libro paga di Villa Rostan. Occhio però anche a Davide Nicola, altro nome in lizza.