848
Romelu Lukaku vuole tornare all'Inter. Un annuncio shock, quello del centravanti belga, che il club nerazzurro ha ceduto in estate al Chelsea per 115 milioni di euro. Ora, evidentemente, si è pentito. In una lunga intervista, realizzata da Sky, l'attaccante chiede anche scusa ai tifosi interisti:  "Per prima cosa voglio dire un grande 'scusa' ai tifosi dell’Inter, perché penso che il modo in cui me ne sono andato doveva essere diverso. Io dovevo parlare prima con i tifosi, perché le cose che voi avete fatto per me, per la mia famiglia, per mia madre, per mio figlio, sono cose che rimangono per me nella vita. Spero davvero nel profondo del mio cuore di tornare all’Inter, non alla fine della mia carriera, ma a un livello ancora alto per vincere di più".

Lukaku al Chelsea non è felice: "Fisicamente sto bene, ancora meglio di prima. Dopo due anni in Italia, in cui ho lavorato tantissimo all’Inter con preparatori e nutrizionista, fisicamente sto bene. Non sono però contento della situazione, questo è normale. Penso che il mister abbia scelto di giocare con un altro modulo, io devo solo non mollare e continuare a lavorare ed essere professionista. Non sono contento per la situazione, ma sono un lavoratore e non devo mollare".
I mesi sono corsi via veloci: "È passato di tutto. Penso che tutto quello che è successo non doveva succedere così. Come ho lasciato l’Inter, come ho comunicato con i tifosi, questo mi dà fastidio perché non è il momento giusto adesso, ma anche quando sono andato via non era il momento giusto. Adesso penso che sia giusto parlare perché ho sempre detto che ho l’Inter nel cuore, tornerò a giocare di là, lo spero veramente. Sono innamorato dell’Italia, questo giustamente è il momento di parlare e di far sapere alla gente cosa è successo veramente senza parlare male delle persone perché io non sono così".