87
Da una decisione all'altra. Non solo il futuro di Alvaro Morata è tutto da scrivere, ma anche il presente: resta ancora la decisione degli ultimissimi giorni, da parte di Max Allegri, di provare a trattenerlo a Torino, ma la volontà dello spagnolo è quella di cambiare aria e possibilmenre indossare la maglia del Barcellona. 

I TENTATIVI DELL'AGENTE DI MORATA E DI LAPORTA - Proprio di questo ha parlato ieri il suo agente, Juanma Lopez, con la dirigenza dell'Atletico Madrid, non trovando la sponda necessaria dei Colchoneros: arrivati a questo punto del mercato, l'apertura per un club rivale, come quello di Xavi, ci sarebbe solo a fronte di un riscatto garantito o quasi, nonostante i tanti interessi da sempre in ballo tra i due club. Ha provato anche il numero uno dei blaugrana Laporta a sbloccare questa situazione, muovendosi in prima persona, ma l'esito è stato ancora e (per il momento) negativo.

L'INTRECCIO AUBAMEYANG CON L'ARSENAL, ARTHUR E KULUSEVSKI...  Così l'intreccio si allarga a un altro club, l'Arsenal, perché il Barcellona ha bisogno comunque di una punta, che poitrebbe essere Pierre Emerick Aubameyang, per cui proprio la Juve ha effettuato l'ultimo tentativo in mattinata, durante il meeting a distanza tra Cherubini e il ds degli inglese Edu, nel quale si è parlato anche di Arhtur e Kulusevski: ma il gabonese difficilmente prenderà la via di Torino, anzi sembra ora vicino alla Catalogna.
IL 'CASO SUAREZ' NON ESCLUDE IL RITORNO - In tutto questo gioco di sponde, Morata porebbe quindi ritrovarsi coinvolto in un altro clamoroso intreccio: perché nelle scorse ore, a fronte di una rottura come quella tra Luis Suarez (non solo Mls, ma anche la tentazione Aston Villa dell amico Steven Gerrard) e il Cholo Simeone, pure l'Atletico è costretto a trovare una soluzione last minute per l attacco e l'opzione più immediata è proprio quella di Morata, soprattutto per la prossima stagione ma eventualmente anche sin da subito se dovesse partire l'uruguaiano. 

LA SCELTA FINALE - A questo punto la Juve preferirebbe, una volta sondato Aubameyang e compreso che si complica sostuire sia Morata che Kulusevski, darne via solo uno per fare cassa, con il secondo favorito e con lo spagnolo "tirato per la giacca" da tutti, ma per ora destinato a rimanere.