Slittano i campionati, slittano anche i termini del calciomercato? Sul tavolo di Roberto Fabbricini, commissario della Figc, sono arrivate tre istanze distinte: quella della Iafa (l’Associazione internazionale dei procuratori) che chiede lo slittamento al 30 o al 31 di tutto il calciomercato, ma soprattutto quelle di Lega Pro e Aic, con i Calciatori che invocano lo spostamento in avanti della dead line anche per le operazioni di Serie B (sarebbero dovute finire il 17).

Sempre secondo la Gazzetta dello Sport, continua a rinforzarsi il Palermo: dopo Puscas è in arrivo Falletti (Bologna), ma lo seguirà un altro esterno offensivo, con Clemenza (Juve, era all’Ascoli) favorito. L’Ascoli ha l’accordo con la Salernitana per Bocalon e per D’Elia (ex Bari), mentre sulla fascia destra è volata tra Laverone (ex Avellino) e Matteo Ciofani (Frosinone). Lo Spezia è vicino a Crimi (Entella), mentre per Fossati (Verona) c’è distanza dell’ingaggio. Il Cittadella può ottenere Malcore dal Carpi nell’ambito della cessione di Arrighini.

Il Livorno insiste per Calvano, ma il Verona chiede 1 milione per il diritto di riscatto. Il Perugia che si avvicina a Cremonesi (Spal) e Schenetti (Cittadella). Vitale (Salernitana) piace al Pescara. La Salernitana punta Di Tacchio e Migliorini (ex Avellino). Si è aggregato al Lecce Bovo (ex Pescara): accordo possibile. Wilmots (Avellino) riparte dal Foggia che aspetta Floro Flores (Chievo, era al Bari). Ufficiale Molina (ex Avellino) al Crotone. Schetino e Baez passano dalla Fiorentina al Cosenza che tratta Mokulu (Cremonese).

Attivo il Novara: oggi firmano Minelli (Brescia) e Vitale (Spal), è sfida alla Cremonese per Valietti (Inter). Ufficiale Imperiale (Empoli) al Siena. Il Catania insiste per Monaco (Perugia), Gucher (Pisa) e Citro (Frosinone).