Commenta per primo

Lazio e Fiorentina sciupone. Non parliamo di gol sbagliati, ma del valore economico delle sponsorizzazioni perdute dalle società di Lotito e di Della Valle in queste prime tre giornate di campionato. Uno studio di Sportways, società leader nel campo dello sport business del gruppo Assist, ha eletto Fiorentina-Lazio di sabato scorso la partita della crisi, con un valore complessivo di oltre 500.000 euro totalmente evaporato: né Lazio, né Fiorentina, infatti ospitavano loghi sulle magliette. E stasera, nella sfida con il Milan (che lo sponsor ce l'ha eccome: 15 milioni l'anno dalla Fly Emirates), il valore perduto per l'eventuale sponsor di maglia dei biancocelesti raggiunge anch'esso una cifra considerevole. I dati sono calcolati e certificati da Vidierre, attraverso un metodo di valorizzazione economica certosino: ad ogni passaggio tv dello sponsor monitorato viene assegnato un ritorno economico, in base al tempo di visibilità e alla posizione in video del marchio, all'audience rilevata al momento dell'apparizione e ai listini pubblicitari in vigore. Dei parametri presi in esame fanno parte anche l'affollamento dei marchi pubblicitari e la loro identificabilità.

A conclusione della ricerca, è emerso che nelle tre giornate finora disputate le squadre di Serie A senza sponsor hanno perduto (solo dalle sponsorizzazioni di maglia) 1.193.917 euro, con il picco toccato in occasione di Fiorentina-Lazio di sabato scorso (502.429 euro), quando si sono scontrate due delle tre compagini rimaste senza sponsor 

 

(la Fiorentina per scelta ha deciso di utilizzare per tutta la stagione il logo di Save the Children): la terza è il Lecce, che ha BetItaly sulla maglia, ma in formato molto ridotto, non da posizione "classica" di sponsorship.