15
Tira aria di casa. Perchè si gioca a Barcellona, perchè si gioca in Champions League, perchè contro c'è un tecnico argentino, Maurizio Pochettino. Leo Messi drizza le orecchie e comincia a sentire aria frizzante. Contro c'è il PSG finalista della scorsa edizione. Bastano le parole: "Aver messo paura al Bayern Monaco". Leo Messi c'è arrivato tutto agghindato, quello che si è visto negli ultimi giorni è un calciatore in gran forma. Due gol all'Alaves, uno al Betis, uno al Bilbao, uno al Vallecano. Andando a ritroso. Praticamente ha fatto le prove per tornare sul tetto d'Europa, dove l'aspetta il solito CR7 (che però non è in formissima come la Pulga). Nessun dubbio, la partita è la sua, marcatore anywhere Leo Messi.

Primeira Liga portoghese con l'amato Tondela (chi mi segue ancora ricorda i colpi fatti con questa squadra!). C'è Tondela-Maritimo e questa volta non c'è granchè da zazzare, quota piccola piccola ma non si dovrebbe andar fuori strada con l'under 2,5. Segnano meno di un gol a partita e arrivano da sei sconfitte (due il Tondela e quattro il Maritimo): poca trippa per i gatti. 

In Championship si trova qualcosa per provare a chiudere la quaterna. Per esempio Preston-Watford dove invece le reti non dovrebbero farsi aspettare a lungo. Trentasette per gli ospiti, solo tre di meno per i padroni di casa: ben più di una a partita di media. Si va con una certa fiducia. 

L'ultima del tabellone prova a vincere la seconda di seguito - sarebbe un sogno - contro il Derby che fa altri conti. Ne ha vinte quattro sulle ultime cinque prendendo il passo giusto. Perdere adesso contro Cenerentola farebbe troppo male. 

PS Anche Lipsia-Liverpool di Champions a Budapest. Ma non so nemmeno che cosa consigliare a me stesso. Il Liverpool di quest'anno e le Montagne Russe sono parenti stretti.

Barcellona-PSG marcatore Messi (quota 1,85)

Tondela-Maritimo under 2,5 (1,53)

Preston-Watford gol (1,89)

Wycombe-Derby 2 (1,82)



La quaterna vale 9,73 volte la posta