16
A 16 volte la posta si gioca, se il terno piace. E debbo dire che per un sacco di motivi mi piace davvero. Due italiane di Europa League e una di Conference League, tre allenatori con i baffi di chi mangia calcio a pranzo e a cena. E che certo sapranno cosa fare in un momento simile, quando cioè le partite si moltiplicano.

La più importante sulla carta è senza dubbio Leicester-Napoli, che vengono da una stagione praticamente in fotocopia. Entrambe sono arrivate a lambire la zona Champions League poi gli inglesi si sono sfragolati a tre passi dal traguardo mentre i nostri si sono buttati via con l'ultimo pareggio casalingo contro il Verona. 
E così adesso due bellissime squadre si ritrovano a essere le favorite del loro gruppo di Europa League, che comprende Legia Varsavia e Spartak Mosca. Perdere nei due scontri diretti sarebbe pericoloso in vista di altri (comunque improbabili) inciampi. Il Leicester gioca abbastanza chiuso, di ripartenza le partite importanti e quindi si può leggere - dentro la piega che la gara prenderà - un possibile pareggio, pagato oltretutto molto bene. Per il battesimo del primo Leicester-Napoli mai disputato. 

La Lazio, che Sarri ha visto squagliarsi sotto i suoi occhi davanti a un Milan razzente, vola in Turchia dal suo ex portiere Muslera del Galatasaray. Che ha una prerogativa non male: da quando è cominciata la stagione con le amichevoli non è mai stato una volta segna segnare, arrivando a fare 25 gol in 13 partite (tutto compreso) ma anche a subirne 23!
Un avversario come la Lazio, che non ha segnato al Milan e credo non si ripeterà più nell'annata, con una squadra che si sfalda dietro dovrebbe andare a un banchetto di nozze in giacca e cravatta. Inoltre, cercando di cancellare la macchia della pessima figura fatta contro Pioli a Milano. 

Terza delle tre è da Conference League, con il Mourinho che fino a questa ha vinto sempre sui colli romani. Questa però è stata giocata in Europa League, nel gruppo, solo un anno fa. E - la ricordo benissimo - fu una sfida da addormentarsi (era la seconda del girone, quindi i punti ancora contavano). Prevedendo inserimenti nuovi e ritmi molto diversi di quelli ammirati contro il Sassuolo di Dionisi, i tiri in porta potrebbero arrivare raramente. E l'under 2,5 a quella quota potrebbe anche diventare un babà alla crema. 

Leicester-Napoli X (quota 3,40)

Galatasaray-Lazio 2 (2,15)

Roma-Cska Sofia under 2,5 (2,20)


E' un terno che vale 16 volte la posta