2
Prima serata con Spagna-Portogallo di Nations League? Mica male. Decisamente. Anche se, ovvio, bisognerà vedere se e quanto gli va di giocare e di rischiare di perdere. Sono loro gli squadroni del girone. E quindi una contro l'altra pesano i punti che faranno la differenza. Le ultime due volte hanno palleggiato senza soffrire, tirando via due 0-0 in amichevolacce da far passare il tempo alla meglio. Ma l'ultima che si giocava per qualcosa è stato un match che nessuno ha potuto dimenticare, quel 3-3 splendido e irripetibile con la tripletta di Marziano Ronaldo, che fece passare sulle teste di una barriera incredula una cosa che somigliava a una punizione vincente. Ma che era molto meglio. Lì si giocava a Sochi per il Mondiale del 2018, arbitrava Rocchi. Qui si giocherà al Benito Villamarin di Siviglia. Lo ripeto: se avranno voglia non si cambierà canale tv. Perchè queste due sanno fare rumore, esattamente come canta Diodato. 

Slovenia-Svezia fa parte di altro girone ed è effettivamente altra cosa. Mi manca, e ve lo dico subito, quell'Ilicic che era un disco volante atterrato sui campi di calcio. Quell'Ilicic che a Valencia nessuno ha dimenticato, quattro gol dell'Atalanta presa per mano come fa il padre con il suo figlioletto. Quandò c'era quell'Ilicic lì era un'altra Slovenia, con un mostro come Oblak in porta: ne bastavano due per fare una nazionale con la enne maiuscola. Ma il tempo passa su tutto, figuriamoci sui calciatori. Mentre la Svezia, che bella non è stata se non quella del Gre-No-Li di settanta anni fa, ha sempre saputo come portare via i risultati, ad avversari più deboli ma anche e soprattutto a quelli più tosti. Basta chiedere a Ventura e ai nostri, spappolati sul prato a piangere sul Mondiale versato.

Un golletto nelle ultime due amichevoli dice poco o niente ma Slovenia-Svezia è un 2 che si può giocare. Con la X di Spagna-Portogallo farebbe provvidenza. E come...

Spagna-Portogallo X (quota 3,25)

Slovenia-Svezia 2 (2,20)


L'ambo vale 7,15 volte la posta