Commenta per primo

Partita dai due volti al 'Del Duca'. Nel primo tempo l'Ascoli gioca meglio, e avrebbe meritato il vantaggio. Nella ripresa L'Aquila prende il sopravvento grazie soprattutto alla miglior compattezza tra i reparti e alla maggior tenuta atletica. Al vantaggio ospite al 25′ di De Suso, Malatesta risponde due minuti più tardi pareggiando con un tap-in in piena area (27'). Di nuovo in vantaggio ad inizio ripresa gli abruzzesi con Frediani (50') e a dieci minuti dal termine Gallozzi (80') chiude il discorso fissando il risultato sul 3-1.

 

ASCOLI

 

L'allenatore in seconda (Pergolizzi era squalificato), Gilberto Vallesi: 'Peccato perché nel primo tempo meritavamo di stare in vantaggio. Abbiamo preso anche un palo e potevamo raddoppiare. Nella ripresa siamo scesi vistosamente dal punto di vista atletico. Non siamo nelle migliori condizioni dal punto di vista fisico. Molti ragazzi hanno iniziato tardi la preparazione, si sono aggregati da poco con noi e al momento abbiamo una rosa ridotta. La sosta arriva nel momento migliore per recuperare energie e infortunati. Nel primo tempo però la squadra mi è piaciuta'.

 

L'AQUILA

 

L'allenatore dell'Aquila, Giovanni Pagliari: 'Nel secondo tempo siamo venuti fuori e abbiamo legittimato il risultato; la vittoria è meritata, anche se nel primo tempo abbiamo sofferto perché l'Ascoli ci ha messo in difficoltà. Contento del risultato perché arriva sulla scia della bella prestazione fatta contro il Pisa, quando non meritavamo di perdere. Oggi devo recriminare ai miei giocatori qualche disattenzione di troppo in fase difensiva, soprattutto nella prima frazione, ma nella ripresa siamo stati bravi e anche cinici a sfruttare le occasioni che abbiamo avuto'.