Commenta per primo

Il Lecce offre una prova all'altezza delle aspettative della vigilia di campionato, 'surclassando' un Ascoli mai in partita e forse anche condizionato dalle recenti polemiche legate alla gestione societaria, con la tifoseria che ha contestato pesantemente durante la gara presidente e dirigenti. A fine gara arrivano anche le dimissioni del tecnico Pergolizzi. Sulla cronaca della gara c'è soltanto da segnalare minuto e marcatori, anche se il primo gol del Lecce è arrivato su un rigore piuttosto dubbio: Bogliacino al 12' non sbaglia dagli undici metri e, dopo il raddoppio di Ferreira Pinto al 31', si ripete ancora dal dischetto al 34'; questa volta la massima sanzione è apparsa più netta. Squadre al riposo con il pesante parziale di 0-4 grazie al gol al 38' di Zigoni. Nella ripresa bel gol di Vegnaduzzo al 70', ma gli ospiti quattro minuti dopo fanno cinquina ancora con Zigoni (74'). All'84' Schiavino sigla il secondo gol bianconero.

ASCOLI

L'allenatore dell'Ascoli, Rosario Pergolizzi: 'Ho già comunicato alla società la volontà di dimettermi. Motivi personali mi hanno spinto a questa decisione, che è irrevocabile. Credo, e spero, che questa mia scelta possa servire a dare uno scossone alla squadra'.

Il direttore sportivo dell'Ascoli, Angelo Fabiani: 'La decisione del tecnico ci ha colto di sorpresa ma la accettiamo; non ha influito la situazione societaria, come non hanno influito le esternazioni del presidente Manocchio dopo la gara con la Salernitana (aveva contestato le scelte del tecnico, ndr). Ha deciso così per motivi personali, forse era stanco. Ora valuteremo il da farsi per trovare l'alternativa migliore'.

LECCE

L'allenatore del Lecce, Franco Lerda: 'A differenza delle altre volte abbiamo avuto un buon approccio alla gara. Nelle altre partite siamo stati titubanti all'inizio, prendevamo gol,quindi poi era tutto più difficile. Oggi siamo stati facilitati perchè ci siamo trovati subito sul 4-0 e quindi con la gara chiusa. Per la prima volta ho avuto a disposizione Bogliacino e ora ci sarà anche il ritorno di Miccoli. E' un punto di partenza. Sappiamo delle difficoltà societarie dell'Ascoli, ma devo pensare alla mia squadra e ora dobbiamo concentrarci per vincere la prima partita in casa'.