Commenta per primo
Dopo i pareggi contro Roma e Palermo, l'Atalanta torna alla vittoria a discapito del Chievo e festeggia la salvezza. Nella prima frazione di gioco la formazione di casa è più aggressiva di quella ospite, tanto brava in fase di contenimento quanto abile nello sfruttare le ripartenze. Al 4' padroni di casa pericolosi su calcio di punizione, Toloi ribatte in mezzo ma Spolli manda in angolo. Al 25' uno-due tra Dimanti e Toloi sulla cui conclusione Bizzarri devia in corner. Sul finire, colpo di testa di Castro che sfiora il legno. Nella ripresa si entra nel vivo del match, i ritmi aumentano e l'Atalanta trova la rete al 55': tiro a giro di Diamanti che colpisce la traversa e tap-in di Borriello. A seguire Maran mette in campo Pepe e Pellissier che cercano di portare un po' di brillantezza in attacco, ed è proprio il secondo a farsi notare al 62', quando, invece di provare la conclusione dal limite, assiste Cacciatore ma l'azione prosegue in nulla di fatto. In virtù di una sbracciata terminata con un pugno su Hetemaj, Gomez viene espulso al 76'. All'81' l'ex Radovanovic, lo stacanovista del Chievo, impegna Sportiello. L'Atalanta nel finale cerca di difendersi e reprimere le manovre della squadra di Maran a centrocampo, e al triplice fischio è vittoria nerazzurra.

ATALANTA

Il difensore dell'Atalanta, Rafael Toloi: "Dopo aver fatto bene contro Palermo e Roma, contro le quali meritavamo qualche punto in più, siamo riusciti a vincere contro una squadra difficle da affrontare. Oggi siamo stati anche sfortunati, causa le uscite dal campo di Paletta e Stendardo, ma ogni difensore che scende in campo dà il suo contributo al meglio".

CHIEVO

Il centrocampista del Chievo, Ivan Radovanovic: "Abbiamo sbagliato approccio alla gara e, per colpa di ciò, abbiamo perso. Spiace, sopratutto perchè siamo ancora in corsa per l'ottavo piazzamento. Tornare a Bergamo? E' sempre un piacere, ho salutato molti amici, dai miei ex compagni ai magazzinieri".