Commenta per primo

Debutto vincente per Guido Carboni sulla panchina del Benevento. I sanniti, infatti, superano per 2-0 il Catanzaro e riescono a tirarsi fuori dalla zona play out. Un gol per tempo permette ai padroni di casa di regolare, senza particolari difficoltà, la formazione di Cozza, arrivata nel Sannio con troppe defezioni ma anche con ben poche idee. Il vantaggio è opera di Mancosu e arriva al 29': il fantasista giallorosso si libera della marcatura dell'avversario e con un gran destro mirato all'incrocio supera per la prima volta Pisseri. Il Catanzaro non riesce a reagire, mentre il Benevento prova a chiuderla. Ci va vicino in due circostanze, con un sinistro a volo di Marotta su cui Pisseri compie un mezzo miracolo, e con Mancosu che da ottima posizione calcia sull'esterno della rete. Per il raddoppio bisogna aspettare il 77' della ripresa, quando il neo entrato Germinale si conquista un calcio di rigore per fallo di mano di Conti. Sul dischetto lo stesso attaccante trevigiano trasforma, mettendo in ghiaccio la partita che, di fatto, finisce qua. Complice anche l'espulsione di Russotto, infatti, i calabresi non riescono a impensierire la porta difesa di Gori. E devono rassegnarsi alla sconfitta.

BENEVENTO

L'allenatore del Benevento, Guido Carboni: 'Sono arrivato da 48 ore e non potevo fare grossi stravolgimenti. Ciò che contava oggi era l'aspetto caratteriale e devo dire che la squadra ha pienamente soddisfatto le mie aspettative. Non abbiamo fatto cose trascendentali, ma ci abbiamo messo quella rabbia giusta che ci ha permesso di conquistare un risultato importante. E' fondamentale tenere sempre alta l'asticella dell'attenzione, perché basta un passo falso per far riemergere la paura'.

Il centrocampista del Benevento, Marco Mancosu: 'Ho fatto davvero un bel gol, ma ciò che contava oggi era ritrovare la vittoria. Abbiamo interpretato la partita nel migliore dei modi, non dando nessun spazio al Catanzaro e sfruttando al meglio le occasioni avute. E' un bel passo in avanti, il modo giusto per iniziare questo nuovo corso. Ora è fondamentale proseguire su questa strada'. 

CATANZARO

L'allenatore del Catanzaro, Francesco Cozza: 'Oggi il Catanzaro è stato assente. Dobbiamo fare i complimenti al Benevento perché ha fatto la gara che avremmo dovuto fare noi. Non so darmi una spiegazione, ma la prestazione di oggi mi lascia molto amaro in bocca: mi aspettavo una reazione dai miei ragazzi, dopo la sconfitta di domenica scorsa, ma purtroppo non c'è stata. Spero sia solo un episodio: dalla prossima partita, dobbiamo cambiare ritmo'.