1
Catania e Livorno pareggiano 1-1 allo stadio Angelo Massimino, dividendosi la posta in palio in una partita dal finale choc per i padroni di casa. Marcolin ripropone il 4-3-1-2 malgrado le tante assenze e schiera Terracciano tra i pali al posto dell'acciaccato Gillet, affidandosi al trio d'attacco con Rosina alle spalle di Castro e Maniero. Panucci risponde invece con il 3-5-2 e dà fiducia a Vantaggiato e Jelenic nel duo avanzato. I rossazzurri partono subito con il piede sull'acceleratore e dopo un paio di minuti è Coppola a mettere i brividi alla retroguardia labronica. Gli ospiti non riescono a cambiare l'inerzia del match e il Catania continua a spingere, trovando il goal dell'1-0 al 20' con Sciaudone, che mette in rete di prima un pallone servito da Mazzotta. Il Livorno accusa il colpo e non reagisce, così gli etnei ne approfittano per guadagnare gli spogliatoi in vantaggio. Il secondo tempo inizia sulla stessa falsariga dei primi 45 minuti e gli ospiti non pungono. Il Catania tiene quindi in pugno il pallino del gioco per gran parte della ripresa, ma nei minuti finali il Livorno prova a rientrare in partita e ci riesce al 96', quando trova il definitivo 1-1 con Vantaggiato, che realizza un calcio di rigore contestatissimo. Finisce così in parità, con il Catania che dice addio al sogno play-off e il Livorno che invece resta in corsa per il ritorno in Serie A.

CATANIA

L'allenatore del Catania, Dario Marcolin: "Oggi ci è stato spezzato un sogno, che abbiamo coltivato fino a trenta secondi dalla fine del match. Preferisco però non dare giudizi di alcun tipo, perchè prima vorrei guardare bene le immagini. Non è stata una bella partita, non l'ha fatta né il Catania né il Livorno, ma essere raggiunti così sul pari al 96' fa davvero male. Questi ragazzi meritavano la gioia di potersi giocare il miracolo fino alla fine ,e se consideriamo che oggi avremmo potuto conquistare il sesto successo nelle ultime sette partite è facile capire quanto siamo rammaricati. Non abbiamo giocato benissimo, ma è stata la quarta partita in tredici giorni e i ragazzi erano davvero stanchi, ma un finale del genere sa davvero di grande beffa".
LIVORNO

L'allenatore del Livorno, Cristian Panucci: "Sono davvero contento per la mia squadra, perchè abbiamo giocato molto meglio del Catania. Il rigore secondo me è netto e le immagini parlano chiaro, perchè il fallo si vede chiaramente. Anche nel primo tempo per me c'era un rigore a nostro favore, ma l'arbitro non lo ha concesso. Capisco quello che vive il Catania in questo momento, perchè sono stato giocatore anch'io e prendere un goal al 96' fa malissimo. Ad ogni modo siamo sicuri di non aver rubato nulla, perchè la mia squadra ha disputato una partita straordinaria e sono davvero molto orgoglioso dei miei ragazzi".