Commenta per primo
Prima vittoria esterna per il Modena di Novellino al 'Tombolato' di Cittadella grazie al rigore di Mazzarani al 94'. Primo tempo con poche occasioni da rete tra veneti ed emiliani. Ospiti pericolosi al 22' con un diagonale di Babacar, deviato da Di Gennaro: sulla respinta si avventa Stanco, che spedisce fuori dall'area piccola. Due minuti dopo ancora insidiosa la formazione di Novellino con un colpo di testa di Gozzi respinto da Di Gennaro su angolo di Rizzo. Risposta dei padroni di casa con un'incornata di Coralli fuori misura su cross di Paolucci al 29'. Al 38' emiliani vicini al vantaggio con un tiro a girare di Babacar dal limite dell'area respinto con bravura da Di Gennaro. Ripresa con entrambe le squadre all'attacco per vincere la gara. Al 49' è la formazione di Foscarini a sfiorare il gol con una staffilata di Donato su assist di Coralli deviata in corner da Gozzi. Ancora granata in evidenza con un rasoterra di Surraco deviato di piede all'ultimo istante da Pinsoglio al 61'. Per il Modena solo un tiro di Molina altissimo sulla traversa al 70', nonostante il gran possesso palla dei canarini. Gli ospiti spingono sull'acceleratore e colpiscono un palo interno clamoroso con Mazzarani di testa, su punizione di Manfrin, all'87'. Ma i gialloblù non mollano e si conquistano con merito un rigore per l'ingenuo fallo di Piscitella su Molina al 94': dal dischetto trasforma Mazzarani. Pochi istanti dopo è il neo-entrato Perez a sfiorare il pari con un potente diagonale da dentro l'area, su cui Coralli non arriva per il tap-in in rete. Ennessima sconfitta in casa del Cittadella, che ora vede lo spettro della retrocessione diretta in Lega Pro.

CITTADELLA

L'allenatore del Cittadella, Claudio Foscarini: 'In passato siamo sempre stati capaci di uscire da momenti negativi come questo. Al di là dell'ingenuità del rigore regalato al Modena, abbiamo costruito poco come occasioni da rete. Siamo stati poco efficaci in attacco con Surraco fuori posizione. Ho cambiato molto nella formazione titolare per dare qualcosa di nuovo alla squadra, ma purtroppo non è servito. Soffriamo molto sempre sulle palle inattive. In casa stiamo cercando la vittoria da molto tempo e questo forse ci crea un po' di ansia nel voler far risultato, penalizzandoci come prestazioni'.

Il centrocampista del Cittadella, Andrea Paolucci: 'Oggi potevamo evitare questa sconfitta. Dobbiamo crescere ancora tanto sotto il profilo dell'attenzione in campo. Abbiamo cercato di fare la partita contro un buon Modena, ma alla fine abbiamo preso per una distrazione. Siamo stati anche un po' sfortunati nel prendere questo rigore al 94'. Dobbiamo fare molto di più se vogliamo salvarci. Adesso abbiamo due trasferte delicate a Latina e a Castellamare di Stabia per recuperare terreno in classifica. Il campionato è ancora lungo e non guardiamo la classifica. Dobbiamo giocare partita dopo partita e tireremo le conclusioni a maggio'.
MODENA

L'allenatore del Modena, Walter Alfredo Novellino: 'Dovevamo già far gol nel primo tempo e non ci siamo riusciti per la bravura del loro portiere. La squadra ha trovato la sua giusta intensità e concentrazione in campo. Non era facile vincere a Cittadella. Dobbiamo arrivare alla salvezza il prima possibile. Poi dobbiamo fare più attenzione sulle palle inattive, anche se ho visto una crescita della squadra, che è finalmente consapevole dei suoi mezzi. La società mi sta dando fiducia e serenità nel lavorare. I quattro risultati utili consecutivi e le due vittorie di fila sono il frutto del lavoro svolto durante la settimana. Infine faccio i complimenti a tutti i giocatori per l'ottima prestazione fornita oggi'.

Il centrocampista del Modena, Andrea Mazzarani: 'Partita difficile contro un Cittadella aggressivo. Dopo un buon primo tempo, abbiamo subito un po' la loro reazione nella ripresa prima di chiudere la partita su rigore. Abbiamo vinto con carattere e determinazione. Dopo il palo colpito ho segnato il rigore per l'importante prima vittoria in trasferta. Sapevamo che poter vincere dovevamo giocare con più grinta di loro. E' chiaro che vincere lo scontro diretto contro il Cittadella vala doppio in classifica. Adesso guardiamo con fiducia il futuro, anche se mancano ancora tanti punti per la salvezza matematica. Siamo sulla buona strada'.