Commenta per primo

Pirotecnico tre a tre tra Cittadella e Padova al “Tombolato” con i granata, che non riescono a vincere nonostante siano andati tre volte in vantaggio. Primo tempo equilibrato tra granata e biancoscudati in una partita divertente e aperta su ambedue i fronti. Ospiti insidiosi al 4' quando Bonazzoli di testa tenta la via della rete su cross di Cutolo, ma la sfera termina a lato. Risposta dei padroni di casa al 10' con un tiro di Schiavon altissimo sulla traversa. Vantaggio granata al 17' con un pregevole tuffo di testa di Di Nardo a centro area su traversone perfetto di Ciancio. Ma la squadra di Pea non ci sta e pareggia cinque minuti dopo con un diagonale di Cutolo deviato da un difensore cittadellese su assist di Bonazzoli. Al 28' Cutolo ha l'occasione del sorpasso, ma al momento del tiro si fa anticipare in angolo. Il Cittadella ritorna in vantaggio al 32' su corner di Baselli sempre con l'ex Di Nardo, lesto a ribattere in rete un palla vagante in area dopo il palo colpito da Pellizzer. Al 35' tiro centrale del neo-entrato Vitofrancesco per l'infortunato Busellato. Inizio scoppiettantte della ripresa con due gol in quattro minuti. Dopo soli quarantasei secondi il Padova segna il due a due con una girata rasoterra di Bonazzoli su cross di Viviani. La formazione di Foscarini reagisce alla grande, andando ancora in rete al 49' con Schiavon, che la butta dentro a porta sguarnita sulla respinta di Sillvestri dopo il tiro di Di Nardo. Ma non è finita con i biancoscudati, che per la terza volta recuperano lo svantaggio al 59' grazie a Zè Eduardo con un gran colpo al volo su angolo di Farias. Al 74' è Di Roberto ad avere una buona occasione per riportare in avanti i granata, ma Silvestri è attento e non si fa sorpredere. Fino alla fine la partita rimane viva e piacevole, ma non succede più nulla. Un punto a testa nel derby della paura tra Cittadella e Padova con un pari, che serve a poco a entrambe per allontanare la zona play-out.

CITTADELLA

L'allenatore del Cittadella, Claudio Foscarini: 'Accettiamo questo pareggio, anche se rimane un po' di rammarico per come è stato ottenuto. Sono molto contento per la prestazione dei ragazzi, che dà seguito a quella contro il Vicenza. Adesso ci tocca l'ultimo derby contro il Verona, ma sono sono assai fiducioso se l'affronteremo con lo stesso spirito di oggi'.

Il difensore del Cittadella, Cristiamo Biraghi: 'Sono rammaricato del risultato, perché siamo stati ben tre volte in vantaggio, ma contento della prestazione della squadra. Abbiamo fatto una buona partita contro una squadra forte come il Padova. E' un punto che fa classifica, visto che alcune nostre concorrenti per la salvezzaa hanno perso. Mancano sei giornate e dobbiamo salvarci facendo punti contro qualsiasi avversario'.

L'attaccante del Cittadella, Antonio Di Nardo: 'Non ho esultato nei miei due gol contro il Padova, con cui ho dei bellissimi ricordi. Sono contento a metà, visto che siamo andati tre volte in vantaggio e non siamo stati capaci di portare a casa la vittoria. Ci rimane un punto che fa morale. Sul mio primo gol ho anticipato Cionek e l'ho piazzata di testa nell'angolino per una belle rete. Il mio secondo gol è arrivato spontaneo sulla respinta del palo e sono stato tempestivo nel buttarla dentro. Anche nel terzo gol ci ho messo lo zampino con una mia azione personale dopo un tiro in porta prima della rete di Schaivon. Adesso vogliamo andare a Verona per farci valere e sono ottimista per la nostra salvezza, anche se mancano ancora tanti punti'.

PADOVA

L'allenatore del Padova, Fulvio Pea: 'Abbiamo avuto qualche problemino in difesa, come palesato oggi, ma abbiamo salvato la gara con una grande prestazione offensiva. Fare tre gol non capita sempre e finalmente abbiamo capitalizzato la mole di occasioni create. Per come si era messa la partita sono contento del pareggio. Adesso abbiamo subito il Crotone e dovremo cercare di vincerla per tirarci fuori dai bassifondi della classifica'.