Commenta per primo
L'Empoli batte il Palermo con un rotondo 3-0 e conquista la prima vittoria del suo campionato. Gli uomini di Sarri calano un tris esplosivo con Maccarone, Tonelli e Pucciarelli e fanno scendere una crisi nerissima sulla squadra di Iachini, uscita con le ossa rotte dalla trasferta toscana. Il peggior Palermo della stagione schiera un tridente formato da Dybala, Belotti e Vazquez che non riesce mai a rendersi pericoloso dalle parti del portiere empolese Sepe e un centrocampo che non filtra a dovere le manovre e il possesso palla degli azzurri, guidati da Valdifiori, splendido direttore d'orchestra. Lo spartito di mister Sarri è letale fin dall'avvio, quando al 4' un cross basso di Mario Rui sulla sinistra serve Maccarone a centro area. Big Mac, pressato da Andelkovic, effettua un sontuoso colpo di tacco che beffa Sorrentino, con il pallone che si spenge nell'angolo basso alla sinistra del portiere siciliano. Una prodezza d'autore per Maccarone, alla prima da titolare dopo l'infortunio, che sigla il suo primo sigillo stagionale. La doccia fredda del gol subito annichilisce i siciliani, che stentano a rientrare in partita e capitolano nuovamente al 33'. Stavolta è Tonelli a ricevere sul secondo palo un corner battuto da Valdifiori e ad insaccare di testa sul palo più lontano. Altro gol di pregevole fattura che mette a nudo i guai difensivi della formazione di Iachini e sublima ancora una volta gli schemi imprevedibili su calcio piazzato elaborati da mister Maurizio Sarri. Il Palermo s'innervosisce e colleziona cartellini gialli senza mai offrire uno spunto degno di nota nonostante la trazione offensiva proposta da Beppe Iachini. Sul finire del primo tempo segna Vazquez ma il gioco è fermo per fallo in area commesso da Terzi e rilevato dall'arbitro Rizzoli. Nel secondo tempo reagiscono i rosanero ma con scarsa di lucidità, finchè al 63' arriva il gol che cala il sipario sulla partita: il sontuoso Valdifiori pesca stavolta con un lancio millimetrico Pucciarelli che sfila alle spalle di Terzi, aggancia splendidamente in area e fa secco Sorrentino con un potente diagonale. Continua la favola del giovane attaccante azzurro, giunto alla terza segnatura consecutiva. Nel finale l'Empoli potrebbe addirittura arrotondare in due circostanze con Tavano, subentrato a Maccarone, ma il bomber campano non è freddo sotto porta e si fa ipnotizzare da Sorrentino. Per il Palermo è notte fonda e la panchina di Iachini traballa pericolosamente. I toscani trovano invece il primo successo stagionale e conquistano tre punti che fanno respirare la classifica. 
 
EMPOLI
 
Il difensore dell'Empoli, Daniele Rugani: 'In questo periodo non riesco a trovare niente che vada storto. E' un momento magico per me e questa convocazione in Nazionale da parte di mister Conte mi ha sorpreso e regalato una gioia grandissima. L'Under 21 era la mia meta, il mio unico obiettivo, poi è arrivata questa notizia meravigliosa alla quale ancora stento a credere. La vittoria odierna mi permette di andare a Coverciano con una soddisfazione ancora più grande. Oggi siamo stati quasi perfetti. Il mio modello? Tra i difensori a me piace tantissimo Astori'. 
 
PALERMO
 
L'allenatore del Palermo, Giuseppe Iachini: 'Non abbiamo fatto il Palermo. E' stata la peggiore partita del nostro campionato e della mia intera gestione. Siamo stati irroconoscibili. Le cause? Forse da attribuire al grande dispendio di energie nel posticipo con la Lazio, ma non dobbiamo cercare scuse e continuare a lavorare per migliorarci e per evitare che questo genere di prestazioni si ripetano. Aver incassato subito il gol ha condizionato la partita. Sono molto dispiaciuto per i tifosi e per la società'.