Commenta per primo
La Fiorentina butta via la clamorosa occasione per restare incollata alla lotta per il terzo posto. E pensare che la vittoria era in mano e trovata a 5' dalla fine con un triangolo Salah-Gilardino-Salah che avrebbe mandato in tilt i siti viola, i quali di certo sarebbero stati invasi dai fan arabi del numero 74 viola. E invece all'87' il Toro trova il pareggio con Vives in contropiede, dopo che Tatarusanu aveva compiuto un autentico miracolo su Maxi Lopez. Nel primo tempo, in particolar modo nei primi dieci minuti, accade di tutto. Già al 9' la Fiorentina, cambiata per otto/undicesimi rispetto alla sfida d'andata contro il Tottenham, potrebbe passare in vantaggio: l'arbitro, l'incerto Guida, fischia rigore per una spinta di Benassi in area su Badelj. Il penalty c'è, anche se ce ne sarebbe uno ancora più clamoroso dopo 90 secondi di partita per netto fallo di mano di Moretti. Solo nel secondo caso il direttore di gara di Torre Annunziata fischia la massima punizione, ma Babacar si fa intercettare la prima conclusione e bloccare anche la respinta da Padelli. L'azione più bella però è del Toro al 25', quando un tacco volante di Quagliarella serve Maxi Lopez su cui compie un intervento provvidenziale Tatarusanu. La Fiorentina che schiaccia i granata nei primi 20', con il doppio fantasista Diamanti-Ilicic che sorprende gli ospiti, non capitalizza il predominio territoriale anche per la serata no di Babacar, e così al 30' è Ventura a rammaricarsi per un contropiede quattro contro due sprecato da Benassi. Nell'intervallo è molto bravo il tecnico granata a ridisegnare i suoi, portando Quagliarella a sacrificarsi per Lopez e ponendo una linea maginot davanti a Padelli. Le azioni da gol si segnaleranno con il contagocce, e così al 71' su un'uscita errata di Tatarusanu il subentrato Martinez lo scavalca, tira a colpo sicuro ma salva poco prima della linea Gonzalo Rodriguez. Clamoroso però è ciò che fallisce Farnerud, due contro uno, a 6' dalla fine. Poi i colpi di scena finali per l'1-1 che lascia l'amaro in bocca alla Fiorentina.

FIORENTINA

Il difensore della Fiorentina, Gonzalo Rodriguez: "E' un vero peccato aver gettato la grande occasione di vincere una gara molto importante quando pensavamo di aver fatto la cosa più difficile della serata, ovvero segnare. Purtroppo non siamo una squadra abituata a gestire ma sempre a rischiare e abbiamo forse commesso l'unico errore della gara e l’abbiamo pagato. Ora dobbiamo azzerare i pensieri, andare a casa amareggiati ma concentrarci fin da domattina alla gara contro il Tottenham. Occorrerà essere concentrati fin dai primi 15' minuti e non pensare allo 0-0. Superare il turno sarebbe fondamentale".
TORINO

Il centrocampista del Torino, Giuseppe Vives: "Sono felice per il gol, ringrazio i compagni e chi era in panchina che me l'aveva anche predetto che avrei segnato. Abbiamo dimostrato di avere cuore e carattere, sono le cose che ci chiedono sempre i tifosi. Aumentiamo la nostra striscia di risultati positivi e quasi andiamo a casa delusi perché abbiamo avuto anche le chance per vincere la gara. Un vero peccato, ma alla fine penso sia stato più giusto il pareggio. Abbiamo una mentalità forte e torniamo a casa coscienti di aver fermato una delle migliori squadre di questo campionato".