Commenta per primo
Il Frosinone si impone 2-1 sul Viareggio e allunga sul Perugia, sconfitto in trasferta a Pisa. I ciociari partono arrembanti e al 13' vanno in vantaggio: Piana trattiene in area Curiale e l'arbitro concede il rigore. Dal dischetto si presenta lo stesso attaccante canarino che spiazza Gazzoli alla sua destra, ma il signor Verdenelli fa ripetere. Curiale ci riprova e con un cucchiaio beffa l'estremo difensore ospite. La formazione di Lucarelli non ci sta e si rende pericolosa con le conclusioni degli ottimi Mungo e Galassi. Proprio i due centrocampisti bianconeri confezionano la rete del pareggio al 69': punizione di Mungo, la barriera respinge, ma Galassi è lesto a ribadire in rete. Lo stesso Galassi sfiora la doppietta con un pregevole destro dal limite che si infrange sulla traversa. Stellone tenta il tutto per tutto al 75' inserendo Carlini, che lo ripaga subito della scelta girando in rete un cross dalla destra di Paganini spizzato da Ciofani.

FROSINONE

Il tecnico del Frosinone, Roberto Stellone: 'È stata una vittoria sofferta, la squadra era fisicamente stanca. Ci siamo allenati tutta la settimana sul sintetico e ci siamo trovati in difficoltà sul terreno soffice. Oggi era importante vincere, i ragazzi hanno dato tutto quello che avevano. Sono felice per il gol di Carlini, è stato bravo a farsi trovare pronto. Così come Mangiapelo che ha dato sicurezza alla squadra nelle uscite. Avevamo preparato la gara in un certo modo, il Viareggio ci ha messo in difficoltà nella manovra, noi dovevamo essere più veloci nelle ripartenze. Ci può stare una partita in cui la squadra stanno bene fisicamente. Ora andiamo a Pontedera dove troveremo una squadra agguerrita: tutte le gare sono difficili, dobbiamo continuare così'.
VIAREGGIO

Il tecnico del Viareggio, Cristiano Lucarelli: 'Sono contento perché la squadra ha disputato un'ottima partita e avrebbe meritato la vittoria. Nonostante la grande differenza fisica e di età, ha retto benissimo il confronto. Il nostro portiere Gazzoli non ha fatto parate. Non posso rimproverare nulla ai ragazzi perché hanno dato l'anima in una situazione di emergenza. Ci mangiamo le mani per aver perso in questo modo contro la prima in classifica, ma dobbiamo continuare a dare il massimo. Se dovessi giudicare il Frosinone per la partita di oggi, direi che nella lotta per il primato vedrei avvantaggiato il Perugia'.