Commenta per primo

Un calcio di rigore concesso per fallo di mano salva il Padova allo 'Zecchini'. Fra Grosseto e Padova finisce 1-1, pareggio giusto, con la prima frazione in mano ai padroni di casa e arrembaggio del Padova nella ripresa. I padroni di casa vanno in vantaggio al 16' con un calcio d'angolo di Jadid deviato da Piccinni nella propria porta. La beffa all'ultima azione, con il rigore concesso per intervento di Padella che Cutolo realizza, al quale segue l'immediato fischio di chiusura dell'arbitro.

GROSSETO

L’allenatore del Grosseto, Leonardo Menichini: ‘Grande amarezza, perché abbiamo giocato un bel primo tempo sprecando ottime occasioni per raddoppiare, poi la beffa nel finale, anche se il Padova ha avuto nel secondo tempo ha avuto diverse occasioni per pareggiare. Dovevamo giocare maggiormente la palla, nonostante tutto eravamo riusciti a portarla in fondo: ingiustificabile andare all'ultima azione ad intervenire in quel modo con le mani. Imperdonabile, queste ingenuità non vanno fatte se si spera in una risalita’.

PADOVA

L’allenatore del Padova, Franco Colomba: ‘Il primo tempo siamo stati timorosi, poco propositivi. Il Grosseto ha impresso un ritmo importante, invece noi siamo venuti fuori alla distanza. Credo che alla fine il pareggio ci possa stare anche per le tante occasioni create nella ripresa. Un pari rimediato che sembra una mancata sconfitta. La squadra ha reagito bene allo svantaggio, potevamo rimediarla un po' prima da un lato però pareggiarla nel finale ci dà ancora più soddisfazione’.