Commenta per primo
Seconda sconfitta casalinga consecutiva per il Latina: dopo il Carpi al "Francioni" passa anche lo Spezia. I nerazzurri non riescono, dunque, a dare continuità al successo di Brescia e vede avvicinarsi la zona play out. Piena zona play off, invece, per lo Spezia, al secondo successo consecutivo. Dopo un avvio equilibrato lo Spezia passa alla prima occasione. È l'8' quando Alhassan scivola al limite della propria area lasciando campo a Catellani, che poi serve Giannetti per un comodo tap-in. Il Latina sembra accusare il colpo e lo Spezia ci riprova ancora con Giannetti, fermato in due tempi da Di Gennero. Passano i minuti ed il Latina si sveglia. Tra il 14' e il 16' i nerazzurri ci provano prima con Bidaoui (dribbling e destro dal limite sul fondo) e poi con Oduamadi, che sfrutta un bel cross di Alhassan per colpire di testa, non inquadrando però la porta. Lo Spezia non resta a guardare e Situm con un destro dal limite dell'area piccola su suggerimento da destra mette i brividi al "Francioni", ma spara alto. La gara cala di intensità e bisogna attendere il 37' per rivivere un'emozione: il destro di Ammari dal limite dell'area viene bloccato da Chichizola. L'ultima occasione del primo tempo è dei bianconeri ospiti, con Situm che con un destro a giro sfiora la traversa. La ripresa si apre con gli stessi ventidue di inizio gara ma ben presto Iuliano deve rinunciare a Viviani, uscito per un problema alla caviglia. Entra Doudou e il Latina cambia modulo, passando al 4-2-3-1. Lo Spezia ne approfitta subito e prima De Las Cuevas sfiora il raddoppio colpendo l'esterno della rete, poi Catellani fa centro colpendo dal limite dell'area dopo una respinta corta di Brosco. La risposta del Latina è veemente. Doudou si libera e scarica di sinistro, trovando un super intervento di Chichizola, che si rifugia in angolo. Subito dopo sul cross di Bidaoui, Oduamadi controlla e mette in rete. Poi nuova percussione di Doudou, con la difesa dello Spezia che si salva come può. Il Latina continua a spingere ma la difesa bianconera regge. Al 39' Valiani è protagonista di un bolide dai 25 metri che si stampa all'incrocio dei pali a portiere battuto. È l'ultima emozione del match, che dopo 4' di recupero consegna i tre punti allo Spezia.
 
LATINA

Il centrocampista del Latina, Francesco Valiani: "Sarebbe stato un pareggio più che meritato. Non vogliamo essere presuntuosi, però la partita non dovevamo perderla per quello che si è visto in campo. Almeno un punto sarebbe stato meritato, ma il calcio è così. Abbiamo difficoltà realizzative, è evidente, ma non è solo colpa degli attaccanti. Riusciamo a creare tanto e questo ci conforta. Io sono fiducioso, continuiamo a lavorare perché la strada è quella giusta".
 
SPEZIA
Il tecnico dello Spezia, Nenad Bjelica: "Oggi abbiamo giocato contro una squadra in forma, che ha giocato una gran partita, mettendoci in difficoltà per novanta minuti e che non merita la posizione che ha. Noi vogliamo essere sempre protagonisti in campo ma non sempre l'avversario te lo permette. Siamo contenti di aver vinto su un campo difficile, dove altri hanno perso. Oggi abbiamo avuto anche la fortuna necessaria per vincere".