Commenta per primo

Il Varese passa con autorità a Latina (3-0). Le reti di Zecchin, Calil e Pavoletti condannano i nerazzurri, che perdono un'imbattibilità interna che durava dal marzo del 2012. Dopo una fase di studio, i lombardi passano al primo tiro nello specchio della porta. E' il 24' quando Zecchin si presenta a poco più di 20 metri dalla porta di Iacobucci per un calcio di punizione da posizione centrale. Il vicecapitano del Varese calcia un bel sinistro che si alza sulla barriera e si insacca a fil di palo. La risposta del Latina non c'è e produce solo un tiro di Milani (al 40') che impegna Bastianoni. Il Latina prova a reagire nella ripresa, complice anche l'ingresso in campo di Barraco al posto di uno spento Ahassan. Prima ci prova Negro dopo una splendida progressione di Milani, poi Ghezzal con un destro a giro dal limite. Ma al 57' in contropiede il Varese raddoppia: assist al bacio di Neto Pereira per Calil, che tutto solo davanti a Iacobucci timbra il 2-0 con un bel diagonale a fil di palo. Il Latina, demoralizzato, prova a svegliarsi con Barraco, la cui bordata di destro dal vertice dell'area trova pronto Bastianoni. Immediata la risposta del Varese con Pavoletti che si fa trovare pronto a deviare un bel cross dalla destra di Pereira, con il pallone che termina fuori di un soffio. Nel finale gli uomini di mister Sottili dilagano con il neo arrivato Pavoletti, che approfitta di una respinta corta di Iacobucci per siglare il tris. In casa Latina da applausi solo i 5.000 del 'Francioni', che cantano e sostengono i nerazzurri fino al triplice fischio.

LATINA

Il centrocampista del Latina, Stefano Morrone: 'Il gruppo nuovo e il gran caldo non possono essere un alibi. Siamo partiti con un buon passo, poi alla prima occasione per il Varese siamo andati sotto. Non appena abbiamo provato a rialzarci i lombardi hanno raddoppiato e lì per noi si è fatto buio. Non penso ci manchi personalità, in questo momento forse deficitiamo nella condizione. Il problema è che la serie B non aspetta e già da sabato dobbiamo fare punti altrimenti diventa difficile. L'unica medicina in questo momento è lavorare e far sì che anche chi sia in ritardo si metta subito al pari con il resto del gruppo. Di questa giornata salverei solo il pubblico: simili applausi e cori a fine partita, dopo una sconfitta simile, in tanti anni di carriera non li avevo mai sentiti. La protesta contro mister Auteri? Fa parte del gruppo, abbiamo fallito tutti insieme'.

VARESE

Tra i lombardi in conferenza stampa si è presentato solo il tecnico Stefano Sottili, che tra l’altro può festeggiare il suo primo successo da allenatore in serie B: 'Considerando che nelle altre categorie ogni esordio si trasformava in una vittoria, questa volta ho dovuto attendere parecchio. Scherzi a parte, sono molto contento della mia squadra. Nelle due precedenti gare di campionato abbiamo sempre peccato in qualcosa e non siamo riusciti a conquistare la vittoria. Stavolta siamo stati tutti molto bravi. Siamo stati molto bravi a fermare sul nascere le azioni del Latina: un avversario per nulla facile da affrontare. Sono convinto che, quando tutti troveranno la condizione, vincere a Latina non sarà affatto semplice'.