Simone Inzaghi fa il bis, guadagna con la Lazio la seconda vittoria consecutiva su due panchine in A: black-out per l'Empoli di Giampaolo, dopo la vittoria del derby toscano. La squadra biancoceleste contro l'Empoli parte di nuovo fortissimo, come contro il Palermo, e dopo 5' gode subito di un calcio di rigore, causato dal braccio largo di Cosic sul tiro di Parolo. Dal dischetto al 7' va Candreva, che spiazza Pelagotti per l'1-0. L'Empoli non riesce a graffiare fino alla mezz'ora, quando Paredes su calcio di punizione mette in movimento Marchetti, che anticipa tutti. Candreva in grande spolvero: intuisce il passaggio arretrato corto di Mario Rui, spara su Pelagotti che devia di fianco in uscita disperata. Poi la Lazio nello stretto raddoppia: uno-due preciso con Klose, arriva in porta il nigeriano Onazi che sigla il 2-0 al 44'. Al rientro in campo nella ripresa la pressione della Lazio trova ancora Candreva in percussione: tiro da fuori, scaldati i guantoni di Pelagotti che devia. Risponde dall'altra parte Keita, si accentra e prova la botta: alta. Altruismo Klose al 55': solo davanti a Pelagotti lo mette a terra, serve l'accorrente Candreva che trova il muro dell'Empoli a protezione della porta. Ancora Keita, ancora Lazio, la sua staffilata da fuori trova ancora l'opposizione dell'estremo difensore dei toscani. Brivido all'83' per Marchetti: Saponara solo davanti alla porta sbaglia e il pallone sfila a lato, mentre sfumano le speranze degli ospiti di riaprire il match.

LAZIO

Il centrocampista della Lazio, Eddy Onazi: "Quando cambia l'allenatore cambia tutto, tutti dobbiamo dimostrare quello che possiamo fare e sappiamo fare. Mi sono ripreso la Lazio? Io sono qui, vediamo che succede da qui alla fine. Conosco Simone Inzaghi, è un ottimo allenatore, ha dato fiducia a tutti, non solo a me. Lui ha dimostrato che chi si allena bene, poi la domenica gioca, non chi fa finta. Grazie ad Inzaghi c'è stato un cambio in allenamento. Se giochiamo così, anche l'Europa è possibile. Non ho parlato con Inzaghi: lui sa che se vuole risultati, deve giocare chi fa bene in allenamento. Pioli era una persona diversa, adesso siamo con il mister Inzaghi, dobbiamo continuare così, ci parla molto, sa cosa è successo dentro lo spogliatoio, vuole farci giocare come una squadra, per prendere più punti possibile. Inzaghi è da Lazio? Come no! Se continuiamo così ed arriviamo in Europa, è suo il merito".

EMPOLI 

Il portiere dell'Empoli, Alberto Pelagotti: "Siamo scesi in campo poco concentrati, sbagliando totalmente prestazione. Non ci era mai capitato quest'anno, fortunatamente abbiamo il Verona mercoledì e possiamo chiudere definitivamente la corsa salvezza. Magari possiamo dire che a livello mentale se non fossimo stati salvi avremmo dovuto dare di più, ci siamo rilassati e questi sono i risultati. Non dobbiamo fare drammi, abbiamo cinque partite per fare più punti possibile. Grande soddisfazione giocare qui all'Olimpico, le emozioni sono fortissime, giocare in questo stadio è stato bellissimo".