Commenta per primo

Senza troppa infamia, ma soprattutto senza lode. La Lazio non va oltre l'1-1 in casa con il Torino, rischiando grosso soprattutto nel primo tempo e restando a galla grazie agli spunti dei singoli. Gli ospiti, infatti, vanno in vantaggio al 10': Glik di testa devia in rete su corner, battendo sul tempo Cana. Candreva e Mauri provano a rispondere con incursioni e tiri da fuori, ma l'occasione più ghiotta è granata e la spreca Cerci, tutto solo davanti a Bizzarri al 45'. Nel secondo tempo i biancocelesti crescono e trovano il pari al 57' con Mauri: colpo di biliardo dal limite dell'area che scheggia il palo destro e s'insacca alle spalle di Gillet. Il gol dà fiducia alla Lazio, che però non concretizza le diverse opportunità create da Rocchi e Mauri. Il risultato non cambia: è un pareggio che sa di crisi per la Lazio, attesa domenica a Catania, e di speranza per il Torino, impegnato a Napoli.

LAZIO

Il capitano della Lazio, Tommaso Rocchi: 'Mi è mancato il gol, sarebbe stato importante per me e per la squadra, volevamo riscattare la sconfitta di Firenze. Mi dispiace perché abbiamo perso un'occasione. Abbiamo preso gol su una disattenzione difensiva, ci è già capitato di giocare male il primo tempo e bene il secondo, anche stavolta nella ripresa abbiamo avuto diverse occasioni per segnare. Ci siamo buttati in avanti alla ricerca del pareggio, rischiando forse qualcosa in contropiede, ma c'era la voglia di recuperare la partita. Ora andiamo a Catania, se giocherò dipenderà dalle scelte dell'allenatore, devo farmi trovare pronto'.
 
TORINO
 
L'attaccante del Torino, Alessandro Sgrigna: 'C'è un po' di rammarico per il risultato, vista come si era messa la partita, ma non bisogna drammatizzare, il campionato è lungo. Scontento per la sostituzione? Quando uno ha voglia di giocare ed esce, è normale che non sia piacevole: ho corso, ho dato una mano anche nei rientri, credo di aver fatto una buona partita. In trasferta forse giochiamo un po' meglio perché le squadre avversarie si aprono e abbiamo più spazi per il nostro modo di giocare. Ci siamo ripresi dopo la sconfitta di Parma, amara perché fino al 60' avevamo dominato. Diciamo che questo è un punto che dà un pizzico di morale in più'.