Commenta per primo
Esordio amaro sulla panchina del Modena per Hernan Crespo, che esce sconfitto per 0-1 contro il Vicenza di Marino, al termine di una partita comunque meglio interpretata dai canarini. Il Vicenza inizia la partita con autorità, provando a imporre il proprio gioco, tuttavia la prima occasione è del Modena, al 9', quando Stanco approfitta di un retropassaggio corto e va in pressione sul portiere Vigorito, gli ruba il pallone e serve Luppi, che però non riesce a calciare in porta da ottima posizione. I canarini allora prendono coraggio e, al 15', su un traversone dalla sinistra, Bentivoglio impatta al volo con un bel destro che per poco non punisce Vigorito, bravo a deviare in angolo. Il Vicenza fatica ormai a ritrovare il palleggio dei primi minuti, limitandosi a qualche sortita un po' confusa e mai realmente pericolosa. Gli emiliani d'altronde non pungono e restano imprecisi nell'ultimo passaggio. Nella ripresa lo spartito non cambia; infatti sono ancora i padroni di casa a trovare il primo spunto al 50', sempre grazie a un cross di Luppi dalla sinistra, su cui si avventa Nizzetto di testa, che però riesce soltanto a sfiorare il pallone. Al 60' Urso è impreciso in fase di impostazione, Luppi intercetta e, lanciato in corsa, si accentra per poi sparare alto sopra la traversa. Due minuti più tardi, al 62', il colpo di scena. Belingheri atterra in area Gagliardini, e per il signor Pasqua non ci sono dubbi: calcio di rigore per il Vicenza, ammonito il regista del Modena. Dal dischetto si presenta allora Giacomelli, che non sbaglia, portando in vantaggio i biancorossi al 63', tra le proteste dei canarini. Il Modena si complica la vita ulteriormente al 66' quando, a causa di un altro intervento giudicato irregolare dall'arbitro, viene espulso Belingheri per doppia ammonizione. Nonostante l'inferiorità numerica, al 78' i padroni di casa riescono a rendersi pericolosi comunque: Stanco, entrato in area, scarica un sinistro velenoso, ma Vigorito intuisce, deviando miracolosamente in angolo. Nel finale, all'89', il Modena recrimina un rigore per un intervento di Brighenti su Sowe, subentrato al posto di Luppi. Mentre nell'ultima azione della partita, al quarto minuto di recupero, il Vicenza spreca in contropiede il raddoppio con Pettinari, ipnotizzato da Manfredini.  

MODENA

L'allenatore del Modena, Hernan Jorge Crespo: "Moltissimi gli aspetti positivi. Tutto bene, tranne il risultato. Ci stava stretto anche il pareggio, e invece abbiamo perso. Cominciamo con un boccone amaro. Ci sono stati degli episodi che hanno condizionato fortemente la partita, questo è evidente. Io per esempio l'ho vista fuori, prima che l'arbitro fischiasse il rigore; il quarto uomo no, il guardalinee nemmeno. Poi l'episodio finale su Sowe... ma il calcio è così. Quello che mi tengo stretto, comunque, è l'applauso finale della gente e il cambio di mentalità della squadra, sempre protesa ad attaccare, anche in inferiorità numerica".
VICENZA

L'allenatore del Vicenza, Pasquale Marino: "Non c'è due senza tre, Modena mi porta bene. Sappiamo che la condizione è quella che è, in questo momento, ed è così per tutti. Oggi noi abbiamo sofferto la fisicità di Stanco, le sue sponde di testa per i loro esterni. Abbiamo fatto molto bene all'inizio, giocando palla a terra con i nostri attaccanti brevilinei, poi abbiamo sofferto. Partire così, con una vittoria così, va comunque bene".