Commenta per primo
Tre punti che pesano: sono quelli che il Palermo si aggiudica, in una vera e propria finale anticipata, contro il Chievo Verona nel secondo turno infrasettimanale del campionato. Decide, come nel più classico dei copioni, la rete dell'ex Luca Rigoni al minuto 81. Dopo un primo tempo bloccato, è la ripresa a regalare le emozioni più forti: qualche dubbio al minuto 59, quando Dainelli sgambetta un avversario in netto ritardo ma senza essere ammonito, con le proteste dei rosa. Al minuto 65 l'occasione più limpida della gara tocca sui piedi di Dybala, ma la sua conclusione si infrange sulla traversa facendo gridare alla rete. Un minuto dopo, gol annullato ai rosanero: sugli sviluppi di un calcio d'angolo il Palermo va a segno con il numero 99 Belotti, ma Peruzzo ravvisa una presunta irregolarità di Dybala sul portiere avversario Bardi. La rete decisiva dell'incontro arriva a nove minuti dalla fine: Rigoni conquista palla al limite dell'area e scaglia un tiro che beffa Bardi e regala ai padroni di casa una pesantissima vittoria, blindata allo scadere da una provvidenziale parata di Sorrentino su una conclusione di Paloschi.

PALERMO

Il centrocampista del Palermo, Luca Rigoni: "Sapevamo di incontrare una squadra organizzata sotto tutti i punti di vista, abbiamo concesso qualche contropiede ma nella ripresa siamo riusciti a portare a casa tre punti fondamentali. L'abbraccio con Iachini dopo il gol? Era un momento liberatorio. Siamo una squadra, non importa chi gioca".
CHIEVO VERONA

Il difensore del Chievo Verona, Nicolas Frey: "Meglio non guardare la classifica adesso, specie dopo la partita di questa sera. Ma il calcio è questo, ci sono dei piccoli particolari che possono farti perdere o vincere una partita. Per la prima volta oggi siamo riusciti ad esprimere il nostro gioco, rischiando poco. Poi la rete di Luca (Rigoni, ndr) ha deciso la partita. Siamo venuti a Palermo per giocarcela, in un campo storicamente difficile, ma abbiamo fatto il massimo per portare a casa qualche punto. Ci proveremo dalla prossima".