Commenta per primo
Torna a splendere il sole al 'Renato Curi' di Perugia, con i grifoni che tornano a vincere contro un Barletta mai veramente in partita. Il Perugia domina il primo tempo, ma pur creando diverse occasioni da rete riesce a sbloccare il risultato solo grazie ad un autogol del difensore Camilleri, che al 14’ devia sfortunatamente nella sua rete un cross di Fabinho. La partita si mette ancora più in salita per i pugliesi al 29’, quando viene espulso per doppia ammonizione il centrocampista Lepras. Il Perugia continua a tenere il possesso palla, concedendo ben poco all’attacco pugliese, e rischiando solo in una occasione: è il 43’ quando una dormita dei grifoni favorisce la punta avversaria La Mantia, bravo Koprivec a respingere in angolo da posizione ravvicinata. Al 47’, nell’ultimo minuto di recupero del primo tempo, Eusepi torna finalmente a esultare sotto la Curva Nord con un gran gol da fuori area. Squadre al riposo sul punteggio di 2-0 per gli umbri. Nel secondo tempo il ritmo è veramente blando, il Perugia ha il pieno controllo del match e il Barletta non riesce ad avere una reazione convinta. Anzi, sono i grifoni a sfiorare più volte il terzo gol, riuscendo a chiudere definitivamente la partita al 77’, ancora con Eusepi. Nient’altro da segnalare, e al 93’ la partita si conclude con un netto 3-0 per il Perugia. Il ritiro di questa settimana sembra essere servito ai grifoni, che sono tornati alla vittoria e rimangono agganciati al treno del primo posto.
 
PERUGIA

Per il Perugia non si presenta il tecnico Andrea Camplone, in silenzio stampa. Parla invece il direttore sportivo, Roberto Goretti: ‘Abbiamo fatto un piccolo passo in avanti. Intanto abbiamo ritrovato i tre punti, e questo è fondamentale, ma bisogna ancora ritrovare il bel gioco. All’inizio siamo partiti troppo contratti, non riuscivamo a sbloccare la partita. Da adesso ogni partita è fondamentale: lo era quella di oggi, e lo saranno tutte le altre. Da stasera iniziamo a pensare solo alla partita con L’Aquila. Il ritiro fatto in settimana è servito a ricompattarci. Ma, ripeto, è ancora un piccolo passettino in avanti, non abbiamo ancora ripreso la nostra corsa’.
 
BARLETTA
Il tecnico del Barletta, Nevio Orlandi: ‘Una partita in salita da subito, a causa dell’autogol prima, e dell’espulsione poi. Avevamo preparato una partita da giocare a viso aperto, ma gli episodi ci hanno penalizzato. In questo campionato vedo Frosinone e Perugia sicuramente una gradino sopra le altre, ma forse i ciociari hanno un qualcosa in più. Tuttavia conterà molto la benzina che avranno fino alla fine queste due squadre e i cali di concentrazione. Tornando a oggi, dispiace per gli episodi. Molto dubbia secondo me l’espulsione di Lepras’.