Commenta per primo

Si spengono sul palo colto da Malomo al 90' le speranze del Prato di battere il Barletta e tornare ad un vittoria che manca ormai dall'8 dicembre. Al 'Lungobisenzio' finisce infatti 0-0 al termine di una partita ben giocata da entrambe le squadre. Il Prato parte subito forte: i pericoli maggiori per gli ospiti arrivano sopratutto dalle fasce, ma la scarsa vena degli attaccanti lanieri vanifica il buon lavoro di Grifoni da una parte e di De Agostini dall'altra. La ripresa non riserva particolari emozioni: col passare dei minuti la squadra pugliese prende bene le misure agli azzurri, che faticano a macinare gioco anche sugli esterni. Il Barletta non va oltre un paio di contropiede, ma l'occasione più ghiotta di tutta la gara capita al Prato a tempo scaduto: su un angolo dalla destra Malomo svetta più in alto di tutti ma centra il palo, la palla danza sulla linea e viene spazzata dalla difesa pugliese.

PRATO

Il tecnico del Prato, Vincenzo Esposito: 'Oggi abbiamo spinto, abbiamo giocato, credo che ci sia mancata solo un po' di brillantezza negli ultimi 16 metri. Davanti avevamo una squadra dinamica che ci ha impegnato, a cui abbiamo concesso poco ma che, nonostante un grande volume di cross e di palle insidiose, non abbiamo impensierito più di tanto. C'è mancata la soluzione, la stoccata che avrebbe spostato l'equilibrio in una gara come questa. L'avevamo trovata con il colpo di testa di Malomo, ma quella palla che sembrava già essere dentro la porta alla fine non è entratata. Lo accettiamo, il calcio è questo, abbiamo fatto tutto quello che dovevamo tranne il gol. Non è un brutto 0-0, ma è uno 0-0 che non ci piace perchè si somma ai due precedenti e perchè oggi ci tenevamo a vincere. L'assenza di Lanini è importante, perchè spesso è stato lui a risolvere partite come questa, e chiaramente oggi è mancato chi rendesse concreta una gran mole di gioco'.

BARLETTA

L'allenatore del Barletta, Nevio Orlandi: 'Ottimo risultato ottenuto contro una buona squadra, importante sopratutto per dare continuità alla vittoria di domenica scorsa. Abbiamo giocato la partita a viso aperto, ce la volevamo giocare perchè non penso serva molto star lì a fare le barricate. Nel finale abbiamo sofferto ma credo che esclusa l'occasione a tempo scaduto non abbiamo rischiato più di tanto. Il Prato è una squadra molto equilibrata, con un allenatore capace e giocatori esperti. Credo che sia una squadra che meriti molti più punti di quelli che ha in classifica attualmente, sopratutto alla luce del girone d'andata. Per quanto ci riguarda abbiamo impostato la partita sulle ripartenze, anche perchè non avendo peso atletico davanti e ho pensato che giocando con i tre svelti avremmo potuto creare qualche difficoltà al Prato. Siamo stati ordinati e credo che un pareggio colto qui sia un risultato importante'.