Commenta per primo
Il Sassuolo perde in casa 0-1 contro un Genoa cinico e accorto, e lascia per strada tre punti preziosi nella corsa verso l'Europa. Al 12' la formazione neroverde si vede annullare un gol di Defrel per posizione irregolare di Berardi, il quale un attimo prima aveva suggerito l'assist al compagno. Più tardi Perin smanaccia su un cross pericoloso di Sansone, anticipando la scivolata di Defrel. Ancora Perin, al 28', salva il Genoa compiendo un vero e proprio miracolo sullo spunto di Sansone. Nonostante la mole di gioco prodotta dal Sassuolo, è il Genoa comunque a passare in vantaggio al 42' con Dzemaili, pronto a ribattere in rete il gran tiro di Matavz, deviato da Consigli sul palo. Nella ripresa la squadra di Di Francesco ritorna alla carica guidata dall'iniziativa di Duncan, che al 49' entra in area sulla destra e lascia esplodere un sinistro portentoso, che però sorvola la traversa. Di nuovo Duncan, poi Berardi e infine Sansone e Politano proveranno a impensierire l'estremo difensore rossoblù, ma niente da fare; il pallone finisce sempre tra le braccia di Perin oppure ovunque, tranne che in porta. Nel finale, un episodio dubbio condanna definitivamente il Sassuolo alla sconfitta, quando in una mischia in area Munoz respinge il pallone con una mano, vicino alla linea di porta.   

SASSUOLO

Il centrocampista del Sassuolo, Alfred Duncan: "Abbiamo giocato molto meglio, purtroppo però la palla non ha toccato la rete. Bastava questo. Noi cerchiamo sempre di far meglio, meglio dell'anno scorso. Che il Sassuolo giochi per l'obiettivo Europa, questo lo dite voi".
GENOA

Il difensore del Genoa, Ezequiel Munoz: "Con questi tre punti abbiamo praticamente conquistato la salvezza. Nel primo tempo si è vista una bella partita, con occasioni da entrambe le parti. Nella riprese invece ci hanno messo in difficoltà, ma siamo stati bravi a resistere. Se l'ho toccata con la mano? Sinceramente sì, l'ho sentita sulla mano. Ma l'arbitro non ha fischiato, quindi meglio per noi".