Commenta per primo

Partita importante in ottica salvezza quella andata in scena tra Ternana e Spezia allo stadio Liberati. Entrambe le compagini vengono da un periodo non facile sotto il profilo dei risultati e la paura di perdere condizione molto il primo tempo. Infatti nei primi quarantacinque minuti non ci sono vere e proprio palle da gol. Al 9' ci prova Maniero ma il suo tiro da buona posizione finisce a lato di poco. Lo stesso attaccante rossoverde al 17' si smarca bene in area di rigore avversaria ma la sua conclusione viene respinta quasi sulla linea da un difensore. I liguri escono fuori solo nel finale con Okaka che non trova la deviazione su assist di Di Gennaro. La ripresa sembra iniziare meglio ed i padroni di casa provano a creare azioni pericolose ed è Di Deo di testa a chiamare Guarna alla parata. Al 75' è invece il solito Maniero a rendersi insidioso ma a pochi metri dalla porta trova di fronte un grande Guarna che di piede riesce a respingere. Nel finale di gara il pari sembra bastare ad entrambe ma sono gli ospiti all'83' con il neo entrato Sansovini a regalare l'ultimo sussulto con Brignoli che però para in due tempi. Finisce dunque 0 a 0 una gara di certo non bella.

TERNANA

L'allenatore della Ternana, Domenico Toscano: 'Il pareggio non è risultato che mi lascia insoddisfatto ma allo stesso tempo sono del parere che si poteva fare molto meglio. Soprattutto nello svulippo dell'azione dovevamo comportarci in maniera diversa, giocando meno con la palla alta. Purtroppo nel corso della ripresa anche la sorte ci ha danneggiato con gli infortuni di Ragusa e Dianda, che non mi hanno concesso di effettuare alcuni cambi che avevo in programma. Di fronte però c'era un avversario importante che non merita la classifica che ha ed il cambio di allenatore gli ha dato più equilibrio. Ora ci attendono altri due scontri salvezza importanti con Vicenza e Grosseto per noi decisivi'.

SPEZIA

L'allenatore dello Spezia, Luigi Cagni: 'La situazione che si è venuta a creare in questa stagione non ci permette mai di affrontare una gara di campionato in assoluta tranquillità. Oggi sapevamo di venire su un campo molto difficile, dove in pochi hanno vinto e ancora meno vinceranno in futuro. Dalla mia squadra mi aspettavo un segnale che il campo mi ha dato e per questo sono soddisfatto della prestazione. Non abbiamo mai corso grandi pericoli e nel finale con un po' di attenzione e cattiveria in più potevamo addirittura vincere. Per le qualità tecniche che possediamo dovevamo sfruttare meglio alcune situazioni create in avanti'.