Commenta per primo
L'Udinese di De Canio ammazza le grandi: dopo il Napoli a farne le spese è la Fiorentina, dopo una sfida a tratti noiosa e a tratti spettacolare i friulani riescono ad avere la meglio dei viola nella ripresa. Pronti via e al 2' minuto arriva il gol di Zapata, che su calcio d'angolo sovrasta Tomovic e insacca per il vantaggio. All'8' Bruno cerca in area Zapata che non ci arriva di un soffio. Al 23' la Fiorentina trova il pareggio con Zarate che raccoglie il cross di Tomovic: sul primo colpo di testa respinge Karnezis, ma non può nulla sul tap-in successivo. Al 38' traversa clamorosa colpita da Badu con una bella conclusione da fuori area, pochi minuti più tardi lo imita Bruno Fernandes che nel recupero della prima frazione scheggia ancora la traversa. Nella ripresa parte subito forte l'Udinese, che al 53' trova nuovamente il vantaggio: Widmer si invola sulla fascia e serve una palla d'oro a Thereau, che di destro la mette a giro sul secondo palo. Sulle ali dell'entusiasmo i friulani costruiscono a volontà: al 54' Zapata ci arriva di testa da buona posizione ma alza troppo la mira. Al 67' sempre il colombiano si invola da solo davanti a Tatarusanu ma ancora una volta la mira è imprecisa e il pallone finisce fuori facendo il filo al palo. Al 74' l'occasione buona è per i viola, ma Ilicic preferisce servire Zarate e consente a Heurtaux di intercettare il passaggio. Finisce così la sfida: la Fiorentina perde una ghiotta occasione per avvicinare l'Inter, mentre l'Udinese ha fatto un notevole passo avanti in ottica salvezza.

UDINESE

Il centrocampista dell'Udinese, Silvan Widmer: "Non so come mai riusciamo a fare bene con le grandi squadre, ma oggi ci è riuscito come contro il Napoli, ci siamo difesi bene e ripartiti nei momenti giusti. Prima avevo poco spazio, adesso l'allenatore mi ha dato fiducia e la sto ricambiando, mi sento a posto fisicamente. Sono tre punti preziosi, anche se la matematica non ci salva ancora, dobbiamo continuare su questa strada. Per De Canio parla il campo, sta facendo un ottimo lavoro. Stiamo facendo ottime partite, soprattutto in casa, grazie alla gente, ci tengo a ringraziare i sostenitori che sono stati la nostra marcia in più. Questa squadra in questo stadio con questi tifosi può diventare grande".

FIORENTINA

Il difensore della Fiorentina, Gonzalo Rodriguez: "Abbiamo avuto la palla tutta la partita ma non è bastato, dobbiamo essere più cattivi e concreti davanti. Dopo il gol del pareggio di Zarate avremmo dovuto approfittare per raddoppiare ma non ci è riuscito. Poi ci mancano due rigori, il risultato è frutto di tante cose, ma penso che un pareggio sarebbe stato un risultato più giusto. Il loro gol a inizio partita ci ha destabilizzato, prendere una rete a freddo rende tutto più complicato. Ora ci aspetta la Juve: non facciamo calcoli di classifica, ma vogliamo i tre punti, sappiamo che è una partita speciale e che è importante per la città".