Commenta per primo

La fredda pioggia di Varese risveglia i ragazzi di Castori, che riescono a tornare alla vittoria con tre punti importanti in chiave play-off perché ottenuti contro il Padova, che ora è stato sorpassato in classifica. I gol tutti nel primo tempo, con un Neto Pereira in forma strepitosa che segna due gol in quattro minuti, il primo al 16' e il secondo al 19'. Ad arrotondare il risultato è Martinetti al 40’, con un gol in sospetta posizione di fuorigioco. Il Padova da canto suo non è mai riuscito a rendersi troppo pericoloso, impensierendo poco la difesa biancorossa. Una vittoria che riporta entusiasmo in una squadra che ha dimostrato l'unione del gruppo dopo il primo gol, quando Neto Pereira è andato ad abbracciare l'allenatore Castori insieme al resto della squadra.

VARESE

L'allenatore del Varese, Fabrizio Castori: 'Non avevo dubbi sulla risposta dei miei ragazzi. I pareggi ottenuti sono stati segnali importanti di ripresa, ora abbiamo ritrovato la migliore condizione e oggi abbiamo fatto un gran primo tempo, da grande squadra quale è il Varese. Abbiamo giocato molto bene malgrado il campo pesante, mettendo alle corde il Padova, gestendo poi nel secondo tempo, senza però chiuderci. Sono molto contento perché ho ritrovato la mia squadra, abbiamo ritrovato la nostra identità. Io non ho mai avuto dubbi che saremmo usciti a testa alta da questo momento, c'è stata una risposta non solo di squadra ma anche di gruppo, dimostrando di essere uniti anche nelle difficoltà. Non ho mai pianto per gli assenti, così come oggi non temevo l'assenza di Ebagua, sostituito alla perfezione da Neto Pereira: metto i giocatori tutti sullo stesso piano, responsabilizzando tutti, e la squadra mi ha risposto bene'.

L'attaccante del Varese, Daniele Martinetti: 'Oggi è sicuramente una delle mie migliori partite a Varese, era importante vincere e cancellare gli otto risultati negativi. Oggi inizia un altro campionato. La chiave è stata quella di andare a prenderli alti, rischiando forse qualcosa dietro, ma con questo atteggiamento siamo riusciti a fare la nostra partita, e il risultato forse addirittura ci sta stretto. Il campionato di serie B è talmente equilibrato che se non fai così rischi di subire le giocate dei singoli e poi perdi le partite. Oggi abbiamo tirato fuori quanto ci è mancato fino ad ora. Il gol è per Pea, per problemi avuti lo scorso anno, e non mi sono fatto troppi problemi ora a dedicarlo a lui'.

PADOVA

L'allenatore del Padova, Fulvio Pea: 'Cerchiamo di voltare pagina velocemente, non c'è molto da commentare dopo una prestazione simile. Abbiamo commesso errori molto ingenui, prendendo due gol a difesa schierata. Forse dopo tanti mesi una partita difficile ci sta. Noi sapevamo che il Varese era una squadra forte fisicamente, quello che mi interessava era vedere una buona prestazione, ma noi siamo mancati per molti minuti. Il Varese è partito molto forte fin dal primo minuti e la loro grande partita, unita alla nostra brutta partita, ha portato a questo risultato. Mi aspettavo un grande Varese, non un Padova così pessimo. Dei miei non salvo nessuno, perché questo è un gioco di squadra e abbiamo tutti delle responsabilità. È un campionato molto equilibrato dalla quarta posizione in giù, per cui tutto è ancora molto aperto’.